ratzi addio!!!

Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  cinzia il Dom Feb 24, 2013 12:24 am

Ciao Linda

bentornata Smile
avatar
cinzia

Messaggi : 1255
Data d'iscrizione : 10.01.10
Età : 48
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  linda il Sab Feb 23, 2013 7:36 pm

Ciao Anita,
sei molto gentile e molto carina a ricordarti di me.
Non voglio scrivere nulla però, non per te o per altre ma perchè preferisco così.
Il miù più grande problema non è l'omosessualità ma la dipendenza d'amore. In inglese si chiama Love addiction. Ed è una malattia vera e propria che fa uscire lati di sè terribile e dolorosi.
Volersi bene e voler bene è per ma cosa più difficile, prego il Signore guarisca i miei tagli che sono profondissimi e legati all'infanzia.
Ogni tanto vi seguo nel silenzio e sono intervenuta perchè sentivo di farlo.
Ti chiedo una preghiera se vuoi e spero sempre che questo forum sia qualcosa di bello fra la fede vera e l'incontro umano fra persone prima di tutto che donne omosessuali o no.
Saluto anche Roberta che nella sua bella irruenza mi ricorda una me di non tantissimo tempo fa, sempre lì pronta a scendere nell'arena per ciò che sente vero.
Grazie un saluto
L.

linda

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 10.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  anita il Sab Feb 23, 2013 3:48 pm

Ciao Linda,
era da un po' che non ti leggevamo, bentornata.
Come stai?
Come si muove la tua vita?
Come procede la scoperta di te stessa (lesbica sì o lesbica no?)
Dai, raccontaci un po' di te, lascia perdere Ratzi, la Chiesa, la morale, etc... sposta lo sguardo su di te, permettici di conoscerti otre le lenti di santa madre chiesa,
sarebbe bello Very Happy
avatar
anita

Messaggi : 834
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 46
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  linda il Sab Feb 23, 2013 1:04 pm

Ciao Roberta,
trovo contraddittori diversi punti ma non ho voglia di entratre in una polemica via forum, per carità.
Non capisco solo perchè tu non scelga di essere protestante o semplicemente viva la tua anarchia senza curarti di quello che avviene all'interno della Chiesa di Roma.
Ti ripeto e, sinceramente credo tu possa vederlo nella vita di tutti i giorni, che la gente se ne frega alla stra grande di quello che di ce il Papa e vive in totale dissonanza con le norme bibliche, seguendo se stessa.
O prendendo solo quello che ritiene giusto sempre, naturalmente, a se stessa.
Questo sito parla di fede e omosessualità, non solo omosessualità e l'ordine di mettere sia l'uno poi l'altro non credo sia casuale.
Io parlo di rispetto per la figura del Papa di quanto egli rappresenti e abbia rappresentato nella storia della Chiesa e nella storia della salvezza.
Scrivere, dire, "Papa di .." o "la Benedetta" (che mi fa molto puerile non mi sconvolge per carità) ci si mette alla stessa stregua di chi dice "frocio" o "è una lesbica di merda". Si finisce nel pre-giudizio, senza sapere, senza conoscere, senza darsi la possibilità di capire.
Per questo ho scritto se qulacuno avesse letto almeno unio deii suoi documenti, ascolatato con attenzione le parole, questo per avere la capacità di comprendere e perchè no, confrontarsi.
Qualche settimna fa è venuto per un incontro ecumenico il rabbino della comunità di Bologna, c'erano circa 200 persone dentro una sala parrocchiale, ha commentato il comnadamento "non commettere adulterio", ti assicuro che ha detto cose molto, molto dure, suscitando diversi brusii, uno dei sacerdoti mediatori è dovuto intervenire. Puoi immaginare quali fossero le tematiche, bene, io gli ho anche posto un paio di domande, non condividevo diverse cose (come altri) ma mai, ti assicuro mai, né nella mia mente né dentro il cuore mi è venuto da dire "che persona di M..", sentivo un profondo ripsetto per la sua figura, per quello che comunque rappresenta(va), d'altronde il popolo ebraico è stato per noi cristiani (ho passato il Natale a Gerusalemme, esperienza che se non hai ancora fatto, ti suggerisco perchè la Terra Santa è davvero qualcosa che può rovesciarci)il popolo della Rivelazione. Gesù era ebreo.
Io credo nella gerarchia, nel senso strutturale della parola, il caos a parte momenti di euforia non produce niente di buono, la gerarchia nella chiesa, nella scuola, nella società, dove il Capo deve servire coloro che gli sono affidati, dove le istituzioni e i riti hanno un senso importante e necessario alla vita delle persone, una gerarchia che possa vestiirsi di amore e carità.
Io non vorrei mai essere Papa, Cristo dice che a coloro a cui è affidato molto chiederà molto di più, hai mai pensato a quanto peso si portai un Patsore?
Non riduciamo tutto al grido di una "chiesa libera" ...cosa vuol dire poi?
Ripeto e concludo che rimanere nella Chiesa conn serietà, conoscenza di essa e spirito di confronto penso sia la cosa necessaria.
Altrimenti si può benissimo sceglere di anadre via, di andare dove si pensa migliore, senza continuamnete sputare, però, su ciò che si è deciso di lasciare alle spalle.
Chiedo scusa se ho urtato la sensibilità di qualcuno. E' semplicemete la mia idea che si lega però ad un intimo sentire. Non voglio né ho la presunzione di cambiare la testa a nessuno. Auguro una buona Quaresima (a chi è cattolico) e uan vita serena a tutte.
L.

linda

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 10.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  ROBY80 il Ven Feb 22, 2013 6:59 pm

Io sn di sinistra e frequento centri sociali, ma ciò ke scrivo nasce da anni
di stankezza a questo conservatorismo che non mette le ali alla chiesa,ma la appesantisce rendendola inadeguata ai tempi e che ha soffocato i semi del vaticano II, conferendo ancora di più una struttura verwticale e oppressiva, ed escludente...
La chiesa della benedetta è stata una chiesa farisaica ( che accollava pesi non liberanti che neanke lei portava) , ammalata di sepolcrimbiancatismo (vedi scandalo pedofilia e come gestita questione).
L'unica speranza ora è di non finire dalla padella alla brace, che non diventi papa un soggetto tipo scola...ci manca solo una chiesa ciellina!
Grazie a Dio fuori dalla chiesa c'è salvezza
( come diceva Lutero) e lo spirito santo soffia dove gli pare! E soffia così forte che levera tutte le sovrastrutture e finalmente i veri adoratori potranno adorare Dio in spirito e verità!
Con i miei riguardi
Pasqualini Roberta francesca
Angelicamente anarchica

avatar
ROBY80

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 23.05.10
Età : 38
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  linda il Ven Feb 22, 2013 1:50 pm

Ciao, brutta questa cosa sul Papa ma prorpio brutta.
Credo sia poco obiettivo e parecchio qualunquista definire il vicario di Cristo (perchè questo è piaccia o non piaccia) "Conservatore di M.." e altro che ho letto sotto. Fa molto centro sociale di sinistra, nella zona mia ce ne sono tanti e non crediate ci sia in realtà quella libertà vera che millantano.
Domanda: qualcuno si è dato la briga di leggere almeno uno dei suoi documenti? O ci si limita a frasi estrapolate e manipolate dai giornali di turno?
Capisco anche che per tutte le persone omosessuali la Chiesa Cattolica possa sembrare una sorta di stanza delle torture ma onestamente ritengo sia una visione limitata e sostanzialmente miope. Mi colpiscono anche la tue parole Cinzia....ma sono passati anni..
Ammiro con coraggio chi rimane nella Chiesa e discute e lotta e soffre per ciò che crede, sacrificandosi anche, sono giunta a pensare che la pienezza di vita (quella promessa da Cristo) non si raggiunga senza l'accettazione della croce la quale, almeno per me, passa, è passata e passerà per momenti di ribellione e fatica, vera.
I compromessi che ho cercato, e ne ho fatti tanti, non mi hanno mai resa felice. La rigidita eccessiva così come la libera concessione sono due facce della stessa medaglia, a parte pochi, forse pochissimi, la maggior parte della gente non segue nulla delle norme morali della Bibbia.
Eterosessuali e omosessuali. Si sposano, divorziano, fanno figli, sostengono la libertà di ucciderli se non desiderati, e tanto tanto ancora, vi assicuro che lavorando a scuola se ne vedono di tutti i colori, tutte le conseguenze di scelte personali libere e cosiddette "liberantti" che spesso, però, finiscono per far soffrire chi non c'entra nulla. Se mi guardo intorno tutta questa felicità io non la vedo e non credo sia per colpa della Chiesa Cattolica. Il senso di peccato è completamente o quasi scomparso, la gente segue solitamente se stessa.
Sosterrò sempre la libertà dell'amore, vero, profondo, sincero e diffcile, perchè al di là del romanticismo, amare è una roba bestiale, è spesso una scelta di decentramento ed è un cammino lungo ma felice.
Non riuscirò mai ad essere concorde sul fare figli come fossero fagioli da un barattolo, con uteri in affitto o banche del seme. Non fa parte del mio modo di vedere, sia per omo che per etero.
Credo che la fertilità, la maternita e paternità siano anche spirituali, soprattutto quello, e che la fecondità passi per altre forme da quelle che tutti conosciamo.
Scusate se non racconto di me, preferisco così, è periodo di rifelssione e purificazione questo, la Quaresima, che è anche una cosa molto bella perchè ci allegrisce da tanti fardelli mentali e no che ci portiamo dentro.
Vi chiedo una preghiera e vi auguro luce e speranza laddove è più buio.
Linda

linda

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 10.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

re

Messaggio  SHANTI il Gio Feb 21, 2013 3:07 pm

Ci pensavo l'altro giorno e ne parlavo con Cinzia, GPII e Benedetto XVI hanno dato una presentazione di un Papa che è un Essere Umano in primis. Il primo con la sua malattia ed il suo messaggio può essere stato senz'altro utile per chi in genere ancora oggi si vergogna della malattia sua o di qualche familiare (ce ne sono tanti purtroppo), l'altro della sua fragilità e fallibilità di Uomo e anche qui il suo messaggio è che per quanto sia il Vicario (supplente) di Cristo in terra, deve fare i conti con il peso di un mondo che cambia e che lo costringe ad adeguarsi ai tempi, affrontando quei problemi che si è sempre preferito occultare e minimizzare. Compassione, tenerezza e amore per queste due figure di Uomini così provati dalla loro stessa umanità.
Per il resto? Prima di tutto sono io che mi accolgo a braccia aperte e so che quando lo faccio io poi di conseguenza anche gli altri mi accolgono a braccia aperte. I love you I love you I love you I love you
avatar
SHANTI

Messaggi : 878
Data d'iscrizione : 01.03.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  Betty il Gio Feb 21, 2013 12:21 pm

Penso anch’io che in pentola ci sia qualcosa che comincia a “bruciare”, ma concordo con Anita….un passo per volta, la chiesa si muove con molta, anzi estrema prudenza e lentezza, non aspettiamoci quindi cambiamenti radicali o epocali, meno ancora di essere accolte a braccia aperte... Shocked Rolling Eyes
avatar
Betty

Messaggi : 446
Data d'iscrizione : 23.01.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

l'uomo folle

Messaggio  cinzia il Lun Feb 18, 2013 2:05 pm


F. Nietzsche, La gaia scienza, aforisma 125
Avete sentito di quel folle uomo che accese una lanterna alla chiara luce del mattino, corse al mercato e si mise a gridare incessantemente: “Cerco Dio! Cerco Dio!”. E poiché proprio là si trovavano raccolti molti di quelli che non credevano in Dio, suscitò grandi risa. “È forse perduto?” disse uno. “Si è perduto come un bambino?” fece un altro. “0ppure sta ben nascosto? Ha paura di noi? Si è imbarcato? È emigrato?” – gridavano e ridevano in una gran confusione. Il folle uomo balzò in mezzo a loro e li trapassò con i suoi sguardi: “Dove se n’è andato Dio? – gridò – ve lo voglio dire! Siamo stati noi ad ucciderlo: voi e io! Siamo noi tutti i suoi assassini! Ma come abbiamo fatto questo? Come potemmo vuotare il mare bevendolo fino all’ultima goccia? Chi ci dètte la spugna per strusciar via l’intero orizzonte? Che mai facemmo, a sciogliere questa terra dalla catena del suo sole? Dov’è che si muove ora? Dov’è che ci moviamo noi? Via da tutti i soli? Non è il nostro un eterno precipitare? E all’indietro, di fianco, in avanti, da tutti i lati? Esiste ancora un alto e un basso? Non stiamo forse vagando come attraverso un infinito nulla? Non alita su di noi lo spazio vuoto? Non si è fatto piú freddo? Non seguita a venire notte, sempre piú notte? Non dobbiamo accendere lanterne la mattina? Dello strepito che fanno i becchini mentre seppelliscono Dio, non udiamo dunque nulla? Non fiutiamo ancora il lezzo della divina putrefazione? Anche gli dèi si decompongono! Dio è morto! Dio resta morto! E noi lo abbiamo ucciso! Come ci consoleremo noi, gli assassini di tutti gli assassini? Quanto di piú sacro e di piú possente il mondo possedeva fino ad oggi, si è dissanguato sotto i nostri coltelli; chi detergerà da noi questo sangue? Con quale acqua potremmo noi lavarci? Quali riti espiatòri, quali giochi sacri dovremo noi inventare? Non è troppo grande, per noi, la grandezza di questa azione? Non dobbiamo noi stessi diventare dèi, per apparire almeno degni di essa? Non ci fu mai un’azione piú grande: tutti coloro che verranno dopo di noi apparterranno, in virtú di questa azione, ad una storia piú alta di quanto mai siano state tutte le storie fino ad oggi!”. A questo punto il folle uomo tacque, e rivolse di nuovo lo sguardo sui suoi ascoltatori: anch’essi tacevano e lo guardavano stupiti. Finalmente gettò a terra la sua lanterna che andò in frantumi e si spense. “Vengo troppo presto – proseguí – non è ancora il mio tempo. Questo enorme avvenimento è ancora per strada e sta facendo il suo cammino: non è ancora arrivato fino alle orecchie degli uomini. Fulmine e tuono vogliono tempo, il lume delle costellazioni vuole tempo, le azioni vogliono tempo, anche dopo essere state compiute, perché siano vedute e ascoltate. Quest’azione è ancora sempre piú lontana da loro delle piú lontane costellazioni: eppure son loro che l’hanno compiuta!”. Si racconta ancora che l’uomo folle abbia fatto irruzione, quello stesso giorno, in diverse chiese e quivi abbia intonato il suo Requiem aeternam Deo. Cacciatone fuori e interrogato, si dice che si fosse limitato a rispondere invariabilmente in questo modo: “Che altro sono ancora queste chiese, se non le fosse e i sepolcri di Dio?”.

avatar
cinzia

Messaggi : 1255
Data d'iscrizione : 10.01.10
Età : 48
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  cinzia il Lun Feb 18, 2013 2:01 pm

io sono sempre in difficolta` a dare un giudizio secco, univoco, sugli eventi e fenomeni che caratterizzato l'istituzione chiesa cattolica e mondo ecclesiale. in fondo mi stupisco sempre quando mi soffermo a considerare l'antichita`, la vastita`, la caleidoscopicita` dell'essere della chiesa, nella quale io sono come persona credente protagonista e nello stesso tempo minuscola tessera musiva. come andare, che so, a san clemente ravenna e mettersi davanti all'abside e lasciarsi trasportare dall'arabesco simbolico dei mosaici, oppure starsene seduti tranquillamente sul tetto del duomo di milano in una bella giornata di primavera e perdersi tra le guglie e le statue...

non so perche` quest'uomo di formazione teologica molto elevata, con una conoscenza perfetta della tradizione della chiesa di cui e`il capo abbia deciso, a 85 o 86 anni quanti ne ha, di stracciarne il velo. non serve a nulla che si dica che diritto canonico permette l'abiscazione del pontefice. e` un gesto dirompente. non frega nulla che tutti gli stiano facendo i salamelecchi, in fondo a nemico che fugge ponti d'oro...sono certa che i cattolici conservatori, che sino a ieri lo portavano come un vessillo della tradizione, ora si sentano, come dire, fregati da sto qui, che della tradizione si e` fatto un bel baffone.

non so che succedera` nel mondo clericale, ecclesiale, nel magistero, etc etc. e come questa cosa si riflettera` nella teologia cattolica dei prossimi anni.

a me e` venuto in mente un brano che da tanti anni mi accompagna, viene comunemente citato che 'l'uomo folle' e lo scrisse pensatore ritenuto il teorizzatore della morte di Dio...
avatar
cinzia

Messaggi : 1255
Data d'iscrizione : 10.01.10
Età : 48
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  anita il Gio Feb 14, 2013 7:36 pm

Un passo per volta... un passo per volta Smile
avatar
anita

Messaggi : 834
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 46
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  kiaretta il Gio Feb 14, 2013 5:52 pm

Il bisogno di rinnovamento emerge sempre più da parte dei credenti e soprattutto da parte dei giovani che vedono molto lontana la Chiesa dalla loro quotidianità...Sotto questo punto di vista penso che il suo gesto,dettato da un forte senso di umiltà (e questo indipendentemente da tutto glielo dobbiamo riconoscere),sia stato giusto:è davvero troppo conservatore e bisogna guardare ad una personalità molto più aperta per assolvere un tale ruolo.
avatar
kiaretta

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 15.08.12
Età : 28
Località : Palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  ROBY80 il Gio Feb 14, 2013 5:38 pm

Non so, a parte l'ironia, non penso che la benedetta si sia dimessa x ragioni di età,
Secondo me in pentola bolle qlcs di grosso ke stanno cercando di nascondere...
avatar
ROBY80

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 23.05.10
Età : 38
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  kiaretta il Gio Feb 14, 2013 1:48 pm

Concordo pienamente però devo ammettere che in questi giorni mi ha fatto un pò di tenerezza!!!!
avatar
kiaretta

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 15.08.12
Età : 28
Località : Palermo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

ratzi addio!!!

Messaggio  ROBY80 il Mer Feb 13, 2013 6:54 pm

La nostra Benedetta sedicesima, finalmente se ne va! Fine teologo, grande omofobo, conservatore di M.... Riuscirà finalmente a coronare il suo sogno d'amore con il fido georg lontano dai riflettori???
Chi vorreste come nuovo papa?
Fumata bianca x don Andrea Gallo!
avatar
ROBY80

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 23.05.10
Età : 38
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ratzi addio!!!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum