una riflessione

Andare in basso

Re: una riflessione

Messaggio  angel5 il Sab Apr 11, 2015 9:05 pm

infatti, ne ho parlato anche con il mio vescovo di questo, ma come immaginavo non ha saputo darmi una risposta, del tipo: si capisco ma non posso darti ragione.
capisco che chi fa parte di una gerarchia deve stare attento a quello che dice, infatti è la struttura stessa che andrebbe cambiata, i singoli da soli possono poco. come anche noi, da soli possiamo poco, ma se ci uniamo possiamo far sentire la nostra voce essendo compatti.
avatar
angel5

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 25.02.15
Età : 36
Località : Marche

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: una riflessione

Messaggio  ire il Sab Apr 11, 2015 8:56 pm

appunto.....chiu si perde rende conto al prete di questo e il prete rappresenta colui che ti deve trasmettere la fede, assieme alla tua famiglia, quindi bisogna stare molto attenti
avatar
ire

Messaggi : 117
Data d'iscrizione : 02.11.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: una riflessione

Messaggio  angel5 il Sab Apr 11, 2015 8:33 pm

Già, quando uno si perde non è solo colpa sua.
penso che nessuno ha il diritto di dire a qualcun altro che non è degno di ricevere la comunione, perché altrimenti non solo nessuno potrebbe riceverla, ma non ci sarebbe neanche nessuno degno di consacrarla.
avatar
angel5

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 25.02.15
Età : 36
Località : Marche

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: una riflessione

Messaggio  ire il Sab Apr 11, 2015 2:45 pm

papa francesco parlando dei bambini che vivono con genitori gay, ha detto: "non diamo a questi ragazzi vaccini cobtro la fede". si puo' anche non condividere, ma non si puo' allontanare dalla chiesa. ogn pecora che si perde chiedera' conto di questo
avatar
ire

Messaggi : 117
Data d'iscrizione : 02.11.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

una riflessione

Messaggio  angel5 il Sab Apr 11, 2015 12:23 am

qualche tempo fa (un anno o forse più, non ricordo) ho visto in tv l'intervista a Luxuria.
ha raccontato che da piccolo frequentava molto la chiesa, ha sempre avuto una grande fame di spiritualità, ma durante l'adolescenza, quando ha iniziato ad indossare abiti femminili è stato allontanato dalla chiesa. per il dolore di questo rifiuto si era buttato nella droga e sesso promiscuo, finchè non è stata accolta dai buddisti, che l'hanno accettata per quello che è, e ha potuto così soddisfare la sua fame di spiritualità.
questa sua storia mi ha fatto molto riflettere. compito della chiesa è portare le persone a Dio, non allontanarle.
da quel momento ho cominciato a pregare perché la chiesa non allontani nessuno da Dio e non neghi a nessuno la comunione.
ma oltre alla preghiera mi domando cosa posso fare nel concreto. magari come singolo individuo poco niente, ma insieme ad altri chissà...
avatar
angel5

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 25.02.15
Età : 36
Località : Marche

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: una riflessione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum