RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  vivi il Mer Lug 14, 2010 10:22 am

Ok sull'affermazione antropologica. Ma un qualsiasi cammino lo abbiamo fatto. Chi con fatica, chi con serenità, chi zizzagando, chi in linea retta, chi facendo prevalere una parte o l'altra ecc... Quello che io sento è che il prototipo di donna che la società "desidera", " forma", "illude" è comunque lontano da molte etero/omo e che si fa fatica a liberarsi dai vincoli e a riconoscere/si.
avatar
vivi

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 52
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  Elisabetta il Lun Lug 12, 2010 1:03 pm

hai ragione Anita!in ognuno c'è del maschile e del femminile e anche le persone che vengono a contatto con noi ci aiutano a tirar fuori una parte piuttosto che l'altra!!con la mia prima ragazza veniva fuori più la mia parte maschile mentre con quella successiva era più forte in me la parte femminile!!ogni persona è molto complessa e piena di sfacettature...se no saremmo dei blocchi di granito tutti d'un pezzo ma poco sensibili!! cat cat cat cheers
avatar
Elisabetta

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 54
Località : bardonecchia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  anita il Lun Lug 12, 2010 11:01 am

4 anni fa per conto di un'associazione culturale che avevo fondato con degli amici, ho organizzato un convegno sul tema della differenza di genere che si intitolava "Dov'è la differenza?" e indagava la tematica soprattutto dal punto di vista del "genio" (letteratura, pittura, cinema) oltre che sviscerarla nelle sue dimensioni sociologiche e psicopedagogiche (per inciso quel convegno fu galeotto per l'incontro con la mia attuale compagna).
L'idea di fondo che ci aveva mosso a scegliere quell'argomento era il desiderio di dire che in fin dei conti c'è del maschile e del femminile in ognuno di noi a prescindere dall'orientamento sessuale.
Per es. il cinema: vi sono registi uomini che hanno diretto film con delle sensibilità propriamente femminili e allo stesso modo delle registe che vi hanno messo delle impronte di forte virilità.
Credo che nessuna delle due dimensioni debba essere messa a tacere ma che tutte e due vadano custodite ed espresse con un equilibrio che è poi tutto personale.
avatar
anita

Messaggi : 834
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 45
Località : bergamo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  Elisabetta il Dom Lug 11, 2010 9:05 pm

Anche per me non è stato facile rapportarmi con il mio corpo e la mia femminilità poco presente e l'essere in gioventù scambiata per un ragazzo mi faceva male.Un pò me lo cercavo perchè vestivo sempre abiti comodi che però nascondevano le forme!Un pò anch'io associavo alla femminilità l'essere superficiali o appariscenti ma era un mio errore!Andando avanti nel tempo e soprattutto accettando la mia omosessualità mi sono riappacificata un pò con la mia mascolinità che però è presente insieme alla mia femminilità...insomma è veramente un casino questo argomento!!!ciao cat cat cat cheers
avatar
Elisabetta

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 54
Località : bardonecchia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  Enia il Mer Lug 07, 2010 11:16 am

Anch'io come Roby80 mi sono sempre sentita un miscuglio di maschile e femminile. Da bambina in verità giocavo volentieri con le barbie, ma ho avuto un rapporto pessimo con il mio corpo e la mia femminilità da adolescente - non mi sentivo affatto femminile come le mie coetanee, non mi truccavo, niente gonne o tacchi. Poco più che ventenne ho avuto una fase femminile, anche se l'attrazione che il mio aspetto suscitava nei ragazzi mi dava solo ansia. A trenta mi sono vestita per anni di verde militare: scopo unico tenere lontano l'altro sesso. Adesso che mi sono detta di essere lesbica invece sto tirando fuori (e con soddisfazione) un po' di vanità femminile: compro anche vestiti scollati e uso scarpe coi tacchi. I complimenti degli uomini mi fanno piacere anche se tutto finisce lì. Certo però, l'atra sera sono andata ad un matrimonio ed ero l'unica a non avere trucco o capelli sfornati freschi freschi dal parrucchiere... I capelli poi, un paio di volte da ragazza li ho tagliati corti e mi scambiavano per maschietto - questo mi procurava solo disagio.
Non so, forse maschile e femminile faranno a botte per tutta la vita, ma no bisogna avere timore di far emergere il lato con cui ci si sente a proprio agio di volta in volta. Per una vita intera ho pensato che vanità femminile e stupidità andassero a braccetto. E sono stata lontana da quel modello. In realtà adesso penso che si tratti di un binomio un po' banale. Io sono sempre stata esageratamente autonoma ed indipendente, maschile nella grinta e forza con cui ho superato le difficoltà della mia vita. La vanità la sto tirando fuori adesso - un bel vestito mi gratifica un po' - that's it... Non bisogna giudicare e giudicarsi troppo!

Enia

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 30.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  ROBY80 il Lun Lug 05, 2010 9:12 pm

la femminilità....non sò io mi sento una mescolanza di maschile e femminile...e non riesco a trovare un equilibrio....ho avuto periodi in cui mi sono concepita più femminile e periodi più maschile sia nell'identità che nel desiderio...quando ero bambina fino ai 11 anni ero un maschiaccio vestito da bimba, mia mamma mi mettevpuntualmente le gonnelline e mi faceva le trecce e io giocando a scuola con i bambini in cortile tornavo a casa con le trecce disfatte e le collant rotte , poi verso i 12 anni quando finaalmente la tirsannisa delle camicette con gli orsi e delle gonnelline a pieghe di mia madre e mia nonna sono finite rubavo le camicie a mio padre , poi verso i 14 anni ho sentito che volevo essere più femminile ,ed ero veramente femminile , ho avuto qualche ragazzino , poi a 16 anni ho scoperto anche le ragazzine e ho sentito che la mia parte maschile tornava fuori, e quindi anche nell'abbigliamento ero piu maschile poi a 20 anni ho avuto un attacco di femminiltà quindi mi sono fatta crescere i capelli e mi sentivo più femminile poi a 22 anni quando ho capito che ero lesbica sul serio tutta la mia maschilità è venuta fuori in modo forte mi è capitato anche di mettere giacche da uomo, testa rasata e abbigliamento decisamente maschile e un modo di essere e desiderare maschile poi sono entrata nella chiesa cattolica ho iniziato gradualmente a negare i miei desideri, a nascondere e nascondermi la mia identità e cercare lentamente un modo di essere più femminile mi sono messa anche gonne e credevo che questo mi facesse stare bene e inizialmente mi ha fatto stare bene....anche quando ho iniziato a riscoprire la mia identità lesbica credevo che essere più femminile era il mio vero modo di essere, però ho capito che non ero io, stavo accontentando gli altri....e il mio maschile sta tornando fuori....non penso mi metterò più una giacca da uomo, però non mi voglio negare niente di me.... e una pacificazione la troverò.... Laughing buon tutto a tutte
ciao roby
avatar
ROBY80

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 23.05.10
Età : 37
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  anita il Dom Giu 27, 2010 2:13 pm

Mi riconosco anch'io in alcuni vostri "passaggi evolutivi"... anch'io ero un maschiaccio da ragazza (fino ai 16/17 anni), ma inspiegabilmente avevo uno stuolo di corteggiatori, quindi in qualche modo credo che nonostante l'atteggiamento maschile, il gusto per le cose dei maschi, etc... qualcosa di femminile doveva pur trasparire (a parte le tette, intendo).
Ho cominciato a prendermi cura della mia femminilità quando ho compreso il senso "ontologico" dell'essere donna: ne è nata la necessità di mettere il mio corpo al passo con la mia sensibilità.
Oggi credo di essere abbastanza femminile, senza compiere particolari sforzi, tuttavia non appartengo a quella categorie femminile che è oltremodo attenta al trucco, all'abito, agli accessori.
Indosso sempre i pantaloni, uso la borsa per necessità e mai per piacere, non ho mai avuto un tacco superiore ai 3 cm... mi sento donna, ne sono felice e mi piace apparire come tale, ma non sono disposta a barattare l'apparenza femminile con la comodità, l'agio e il tempo, che preferisco utilizzare per cose diverse che la manicure Wink
avatar
anita

Messaggi : 834
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 45
Località : bergamo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  cinzia il Ven Giu 25, 2010 12:44 pm

questo e` un argomento di cui parliamo spesso la Vivi ed io. in questo siamo diverse, o meglio grazie al fatto che ho capito di essere omosessuale quando ero una ragazzina, mi sono trovata ben presto ad affrontare la questione della mia femminilita` o meglio della mia corporeita`. ad esempio nella ricerca di uno stile personale nel vestire, laddove non avevo modelli o non riconscevo in alcuno dei modelli che incontravo. le ragazze, generalmente piu` grandi di me, che ho consciuto all'universita` vestivano in modo molto irregimentato, abbastanza 'butch', cioe` mascolino, ma io non mi sono mai sentita a mio agio in certi schemi rigidi di lesbismo militante. pero` neppure mi sentivo portata allo stile orientato ad attirare l'attenzione maschile che, generalmente, era adottato dalle altre amiche e conscienti. piano piano ho trovato pero` la mia strada, un po' a cavallo tra tante cose, piuttosto sobria ma, mi pare, non maschile. tengo i capelli corti perche` se mi guardo allo specchio mi piaccio cosi`! non per sembrare piu` lesbica o per adeguarmi ad uno stile lesbico. porto gli orecchini perche` e` l'unico elemento decorativo che non mi dia fastidio addosso! porto i pantaloni perche sono a mio agio, ma ho imparato a vetore strech e non temere di mostrare le mie forme (che a detta della Viviana sono da maggiorata....non so forse necessita di occhiali...).

un altro e piu` ampio discorso pero` riguarda il corpo e la fisicita`. che faccio continuo qui o apro un altro post??

queen
avatar
cinzia

Messaggi : 1255
Data d'iscrizione : 10.01.10
Età : 47
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  Mery il Ven Giu 25, 2010 11:22 am

Io non ho mai avuto problemi con il mio essere donna.
Posso dire di essere abbastanza sportiva e sobria (non smanio per collanine e orecchini, trucchi e trousse, vestiti ultima moda), ma sempre decisamente femminile. A volte mi trucco e il risultato mi piace, mi faccio i colpi di sole, vado spesso dal parrucchiere. Mi piace sentirmi attraente ed essere apprezzata, anche da ragazzi, anche se tutto finisce lì...
Non so...ho sempre fatto giochi femminili e maschili, come ormai molte ragazze etero o omo...
In realtà non mi ero mai posta il problema della mia femminilità, perché penso che ci siano tanti modi di essere femminili. Certo non apprezzo molto la femminilità stile "bambolina", numero di neuroni = 1, e apprezzo qualità come la forza e l'indipendenza, ma senza nulla togliere alla femminilità.
Buh non so se mi sono spiegata Question

Mery

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 11.01.10
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  piccolaluce il Gio Giu 24, 2010 10:14 pm

argomento tosto...brava vivi!!!
l'altro giorno dicevo alla mia principessa che, da quando mi sono detta la verità, mi sento più femminile. ma procediamo con ordine.
a casa mia DA SEMPRE dicono che io sono 'femmina per sbaglio'...e che sarei dovuta nascere maschio. a sei anni mia sorella ricamava e faceva i biscotti. io ho avuto in regalo solo una bambola e l'ho presa a calci in 38 secondi netti rompendola davanti a coloro che me l avevano regalata. giocavo a pallone con i miei cugini, giocavo con le spade...e le pistole. quando a 9 anni ho avuto il primo abozzo di seno sono andata in crisi. mi vergognavo da morire. a 12 anni avevo una terza...che vergogna...mi sentivo morire e mi vestivo con xxl. in realtà ho sempre vestito xxl perchè mi sentivo protetta. da quando mi sono scoperta...ho un rapporto molto diverso col mio corpo...mi sento femminile e attraente Suspect (ma solo quando ho la mia pulce accanto). dal momento della verità ho iniziato a mettere le gonne e le minigonne Suspect (rispetto a queste ultime la pulce non è molto felice No )..
il mio amico gay nonchè mio ex dice che sono diversa dalle altre ragazze, che ho dei modi molto 'forti' ...non mi ha dato della camionista perchè sa PERFETTAMENTE che gli avrei dato della ballerina di danza classica...ma ci siamo intesi. Io non mi sento poco femminile...sia dentro che fuori, ma sono di certo lontana dai canoni che la società ci propina.
certo...se mettessi una mini e un tacco 13 farei la mia gran s-porca figura ...(ma la pulce non mi farebbe neanche uscire di casa!! Laughing ) ma nn mi sento a mio agio...

professoressa sono andata fuori tema???
avatar
piccolaluce

Messaggi : 697
Data d'iscrizione : 03.04.10
Età : 35
Località : sicilia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  cinzia il Gio Giu 24, 2010 6:47 pm

cara Eirene adesso che ti conosco di persona leggendo il tuo post mi pare di sentire la tua voce !!! cge bello!! Very Happy
avatar
cinzia

Messaggi : 1255
Data d'iscrizione : 10.01.10
Età : 47
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  Eirene il Gio Giu 24, 2010 4:14 pm

Beh vivi, hai aperto un 'signor' argomento. Mica facile. Ci riflettevo giusto oggi. A volte, cosa brutta, bruttissima da dire lo so, ma nei momenti di stanchezza psicologica mi viene da dire "non mi sento nulla". Tuttavia so bene che non siamo persone asessuate e che il nostro essere donna è un dono di Dio. Un dono complesso, da scoprire e da vivere.

Se non fossi troppo remissiva mi darei da sola del maschiaccio. Da piccola giocavo a smontare piccoli elettrodomestici, poi a scrivere sceneggiature di film e girarli con i miei amici. Per il mio sesto compleanno mi regalarono una serie di barbie che io ridistribuì alla fine della festa alle mie compagne. E ho sempre compensato la mia imbranatagine con prove di forza e di resistenza...facevo di tutto per non sembrare debole.

Mi è stato detto per anni che io odiavo la figura femminile perchè mi faceva rabbia per una serie di motivi. E in effetti nella mia testa si era creato una sorta di binomio-pregiudizio (sbagliato) di donna affascinante e femminile = donna di facili costumi e/o donna dotata di un solo neurone in perenne vacanza.

C'e' stato un periodo della mia vita, intorno ai 23 anni, in cui son stata senz'altro piu' femminile: negli abiti e in tutta una serie di attenzioni. Ma non è durata molto e poi...mi sentivo nei panni di un'altra persona.

Poi....e poi ho incontrato la bellezza Smile . Sapete quelle persone splendide, dallo sguardo pulito che riescono ad essere bellissime ed eleganti senza ''trucco e parrucco''. Donne nel senso pieno del termine. E ne sono rimasta profondamente affascinata, per non dire totalmente persa.

Ma sono lontana da questo modello oltre un miglio. Potrei raccontarne di aneddoti divertenti/umilianti sui miei timidi approcci alla femminilità (ma evitiamo va Wink ).
Mi definisco una simpatica camionista (ehehe), femminile più dentro che fuori. In attesa che ciò emerga come è necessario che sia.

Ok mi son persa, è un argomento difficile... Pero' grazie perchè mi hai fatto riflettere vivi! Smile

avatar
Eirene

Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 20.02.10
Località : da definire

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  vivi il Gio Giu 24, 2010 1:16 pm

Volevo aprire questo argomento perchè per me è stato un cammino non semplice e mi piacerebbe sentire la vostra.
avatar
vivi

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 52
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAPPORTO CON LA VOSTRA FEMMINILITA'

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum