EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  cinzia il Mar Lug 05, 2011 6:17 pm

ohi ohi non trattate male la mia amica Linda, un po' oscurantista ok Wink ma sincera e soprattutto vera...e.con i tempi che corrono questa e` una grazia oltre che una garanzia... Very Happy

vorrei solo dire questo. negli anni, a partire dai tempi in cui ero del e nel rinnovamento sino ad oggi (cla ne sa qualcosa), la mia relazione con fede, religione, sacro, e` certamente mutata. ho passato anni di (passatemelo) integralismo che non rinnego ma in cui ora non posso piu` riconoscermi. comprendo bene gli argomenti di Linda. ma la riflessione personale, legata all'esperienza reale della vita, mi hanno portato a vedere le cose in modo diverso. man mano che prendevo coscienza della mia innegabile, invalicabile, ineludibile precarieta` e fragilita`, capivo cosa signifca che e` nella mia debolezza che si manifesta lo Spirito. non in senso metaforico, ma per davvero. pian piano ho iniziato ad identificarmi sempre piu` con l'asino, quello che Gesu` cavalca entrando a Gerusalemme, o forse anche solo l'asino di Balaam che le prende e basta.
il mio cristianesimo, linda, si e` semplificato. ed e` forse anche e` piu` limpido ora. mi rendo conto che alla fine per quanto faccia e dica, esce solo un raglio. sono a meta` della mia vita, forse pure l'ho gia` superata, magari di molto, e non lo so. non credo piu` che saremo giudicati, ma che si adempira` la giustizia di Dio, che e` la sua misericordia. quindi come diceva mia nonna, faccia lui. io dovrei solo limitarmi ad imitarlo, nella misericordia, non nella giustizia. quella mi par proprio che ci sia chiesto di delegarla.

avatar
cinzia

Messaggi : 1255
Data d'iscrizione : 10.01.10
Età : 48
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  Betty il Mar Lug 05, 2011 4:07 pm

condivido ciò che ha detto Anita....forse fatichiamo a comprendere perchè è nella natura umana razionalizzare ogni cosa o pensiero.... Dio invece non si può razionalizzare, Dio è "semplicemente" da accolgiere e amare.

https://youtu.be/RqWZPaNTyWI
avatar
Betty

Messaggi : 446
Data d'iscrizione : 23.01.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  anita il Mar Lug 05, 2011 1:01 pm

L'eucarestia non è un premio per la nostra buona condotta, è un dono che viene offerto a tutti ed è anche la "medicina"... "non sono venuto per i sani, ma per i malati".
Credo che il grande tranello in cui noi cristiani continuiamo a cadere è pensare che la nostra relazione con Dio (e tutte le paratiche attraverso cui la esprimiamo) dipende da noi, dal nostro comportamento... abbiamo trasformato la nostra fede in un insieme di cose da fare o non fare, perdendo di vista la grande meraviglia: Dio ci ama gratis! Non smette di amarci se ci comportiamo "male" e non accresce il suo amore se ci comportiamo "bene"... "mentre eravamo ancora peccatori morì per noi".
Il comportamento umano "buono o non buono" assume valore solo se è una risposta consapevole, ragionevole e desiderata a questo dono d'amore gratuito... laddove è regola, forma, precetto... insomma legge senza vita... non credo che serva a qualcosa agli occhi del buon Dio.

avatar
anita

Messaggi : 834
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 46
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  antonella il Lun Lug 04, 2011 10:27 pm

no non hai fatto male a scrivere... e non andare via.... qui nessuno può e deve giudicare l'altra.... e la diversità di vedute e posizioni a mio avviso può solo essere un arricchimento, per tutte!!!
A beneficio di tutte - e scusate se insisto ma avrete capito che per me l'Eucarestia è tutto - è vero che il peccato è peccato ma la Chiesa ci insegna che perchè sia tale occorrono tre condizioni: materia grave, piena consapevolezza e deliberato consenso e trovare vere tutte e tre le cose è veramente difficile, dunque puoi fare la Comunione, a me il Confessore dava il permesso anche se sapeva.... mi ha dato fiducia o più probabilmente sapeva che un malato ha bisogno della medicina se vuole guarire... io non mi privo della grazia che Dio può darmi anche se sono peccatore, lascio che sia Lui a trasformarmi dal di dentro.
Ma veramente Dio è infinitamente grande e misericordioso e va oltre le nostre giustizie e le nostre misure.
Come è anche vero che Dio è giustizia ma non vuole la morte del peccatore ma che si converta e viva!!!
Pace a tutte.... I love you
avatar
antonella

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 15.12.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  delfino il Lun Lug 04, 2011 10:18 pm

Ciao! Mi inserisco anch’io in questo scambio di idee con il desiderio di fare una condivisione. Anche io qualche anno fa ho frequentato spesso le suore Alcantarine ed ho fatto molti dei corsi organizzati ad Assisi. È stato un periodo molto bello per me perché ad Assisi ho incontrato il Signore per la prima volta…ero quasi atea e facendo i corsi di Assisi ho conosciuto Dio in una maniera nuova e diversa. Quante persone ho conosciuto in quegli anni, quanti frati e quante suore. E mai mi è passato per la mente il pensiero che qualcuno di loro potesse essere in crisi per la propria affettività…Io all’epoca neanche ci pensavo, l’ipotesi dell’omosessualità non la prendevo proprio in considerazione. E poi lì ai corsi ti parlano solo di due alternative di scelta possibili: o ti sposi o ti consacri, semplice no? O il piano A o il piano B, tutto sembra già stabilito, devi solo incasellarti. E nel tempo ho visto tante persone sposarsi o consacrarsi. Ma chissà quante ragazze (e ragazzi) che ho conosciuto stavano in crisi per il loro orientamento affettivo…e chissà quante delle suore e dei frati avevano lo stesso problema… Quanto avremmo potuto condividere e quanto avremmo potuto aiutarci reciprocamente se avessimo potuto parlare di questi temi liberamente, senza far finta che non esistano.
Nel corso degli anni poi io sono profondamente cambiata…per fortuna! Ed oggi mi sento molto più forte che in passato. Ma quanti momenti di aridità che ho vissuto, alti e bassi nel cammino di fede, ma con tanti momenti di forte deserto, e anche di rabbia. Non riuscivo a vedere Dio nei fatti della mia vita. La mia affettività che non riuscivo a definire, e intanto gli altri che invece realizzavano la propria vita, ed io no….ma allora, le promesse di Dio, mi chiedevo, valgono anche per me?
E poi, pian piano, ho cominciato ad attraversare quel deserto, intanto uscendo allo scoperto e iniziando a parlare di me…e così, in maniera meravigliosamente imprevista, Dio è entrato proprio lì dove pensavo che non potesse entrare, cioè nella mia affettività. Ho intravisto la presenza di Dio nelle pieghe della mia vita: in tutte le persone che mi hanno accolto e che mi hanno dimostrato il loro amore incondizionato, amandomi così come sono, casini e contraddizioni comprese. Non so, può darsi che io mi sia fatta un Dio su misura…però oggi mi sento serena e sento il desiderio forte di rimanere nel cammino di fede, perché senza Dio e la fede la mia vita avrebbe meno gusto.. Su tutto il resto non so: fare o no la Comunione, il discorso della castità, ecc. Capisco i dubbi di Linda, e su alcuni aspetti sono d’accordo anch’io, come ad esempio il fatto dei figli: non si possono avere su misura, con provette, uteri in affitto e quant’altro, perché è una forzatura e questo vale tanto per le coppie etero che gay.
Quello che vorrei dire comunque è che la Provvidenza mi ha sorpreso con la sua Presenza, ed oggi provo meno rabbia nei confronti delle accuse del vaticano o di alcune chiusure, perché l’esperienza della presenza di Dio dà un gusto speciale alla vita e ti legittima a vivere così come sei, casini e contraddizioni compresi.


Grazie per avermi ascoltato!
Enrica

delfino

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 02.01.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  cla il Lun Lug 04, 2011 8:08 pm

.......una pennellata di colori per allegerire il cuore, chissà mai che rendesse più leggero il pensiero!!!!!!!!!!!!!!!! Like a Star @ heaven flower sunny Like a Star @ heaven flower sunny Like a Star @ heaven
avatar
cla

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 14.05.11
Età : 50
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  linda il Lun Lug 04, 2011 1:48 pm

ah nonho posto domande private perchè non so quale roba cliccare...non amo la tecnologia, no ho facebook non he nemmeno inertnet a casa....perfetto stile Medio Evo.

linda

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 10.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  linda il Lun Lug 04, 2011 1:38 pm

ho sbagliato a riscivere..lo sapevo ma l'ho fatto lo stesso. La suora, quella da cui varei voluto la risposta , non l'ha fatto.
Virrtualmente così tutto può essere giusto o tutto sbagliato, è dIfficile spiegare e, a quanto ho visto, anche capire.
Vedo comunque che sono stata radiografata e profilata a dovere.
un'ultima cosa: io non vedo le pagliuzze per nascondere le travi...se per questo posso pensare di avere tre o quattro mobili dell'ikea negli occhi (so benissimo di avere molti peccatI e di essere imperfetta) non sono Savonarola né mi sento di esserlo...però ho un senso etico forte e non per questo debbo e voglio sentirmi implacabile o non in pace con me stessa. O incapace di perdono.E' piu facile sorridere e acorrdare "si" che dire "no, questo per me è sbagliato e non così in linea con l'amore del Vangello" perchè si va incontro ad un sacco di "battaglie".
Per indole diffido anche di chi dice di aver la serenità nel cuore eccetera, la pace è un perocrso lungo e difficile, la pace è un incontro con Lui e anche le fasi dell'incontro e del rapporto hanno difficoltà e contraddizioni.
Sul discorso omosessaule ho maturato questa idea: credo sia molto delicato e importante capire se sia davvero così o se sia una fase, un momento, una situazione psicologica ed affettiva, non darsi ripsoste immediate.
Se poi è davvero così, io non ho mai condannato l'amore di coppia, ma non sono per il matrimonio, né per figli in provetta o uteri o non so.
Il percosro omosssuale deve e credo abbia altre tappe dell'amore e nell'amore.
La fedeltà (ad uina consacrazione matrimoniale e no) per me, in una epoca relativista come questa, è un valore enorme, così come lo sono la costanza ed il perseverare, io non condanno nessuno, non voglio assumere il ruolo di Dio nemmeno potendo, però il peccato è peccato. se dico ti sarò fedele per sempre (uomo/donna/ Dio) e poi rompo questa fedeltà, qualcosa che si incrina spiritualmente c'è, e aggiungo, penso sia profondamente giusto astenersi dall'Eucarestia fino a quando o se quando, le cose non vengono sistemate in modo diverso..(annulammento, sopsensione dei voti ecceetera). Se avessi rapporti sessuali con una donna, dentro una storia seria per carità, io non farei la comunione, non riuscirei, dentro me stessa e in obbedienza alla Chiesa nella quale ho deciso di retsare. Vale anche se li avessi con un uomo o se fossi separata eccetera...non voglio dire che non si possa essere in comnuinone con Dio anche senza l'Eucarestia, anzi, ma a me mancherebbe una parte forte, lo so. Poi ognuno sceglie come sente, mi sembra che molte poche donne abbiano scelto la via che ho detto (mi pare di ricordare Cinzia) e certamente molte meno la castità. Almeno dai post che avevo letto. Qui in questo forum c'è un mix di tutto, per cui a diverse queste mie parole suonano Medio Evo, alto. Non so cosa poi capiterà...la vita è piena di prove di umiltà e non solo, non so cosa farò o in cosa cambierò. Non mi sento un monolite ma -ripeto- la legge di Dio che è si legge di amore con un suo decorso e un suo perchè, alcuni dei quali sfuggono anche a me. Io non avrei mai voluto trovarmi in questa situazione, nè tantomeno lo voglio tuttora, ma anche prima i miei pensieri erano questi e fortemente lo sono adesso. Non so cosa accadrà, non lo so cosa Dio farà nè cosa io consentirò a Lui di fare (la libertà della volontà è un garnde fardello oltre che enorme ricchezza), so che detrminate situazioni personali che vivo mi fanno stre malissimo, malissimo, e allora molti i dubbi, troppi, nella mia coscienza sento che ciò che ho scrito è giusto.
Per quanto riguarda la scelta di entrare in un convento, in particolar modo io mi riferivo alla clausura sia per uomini che donne, volevo semplicemnet dire di avere molta piu' prudenza e cautela...è chiaro poi che ce la si può fare e ci sara, per grazia di Dio, molta gente che riesce, ma è indubbio che per una lesbica o per un gay (penso a quanta sia potente la sessualità maschile per esempio) dentro una comunità dove per forza di cose i rapporti diventano intimi e strettissimi, possa essere piu difficile che per una o un eterosessuale.
Vado a lucidare le travi...




linda

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 10.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  cla il Sab Lug 02, 2011 12:43 pm

condivido pienamente i commenti delle fanciulle di noemi al post di Linda!
Brava Shanti hai percepito "nel duro giudizio" di Linda fondamentalmente una sua lontana pace con se stessa!
Il gioco è tutto qui, fino a quando non si fa chiarezza dentro di noi, mettendo davvero a fuoco tutto ciò che esiste nel nostro mondo interiore, un lavoro fatto da certosino, con pazienza e perseveranza, saremo sempre nell'atteggiamento di contare le pagliuzze scratch negli sguardi altrui!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Un consiglio a Linda: GUARDA IL CIELO SOPRA DI TE, C'E' UN MONDO DI LUCE E PACE, FALLO ENTRARE NEL TUO CUORE, E FAI PACE CON LA TUA VITA! sunny I love you cheers flower flower flower flower flower flower
avatar
cla

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 14.05.11
Età : 50
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

re

Messaggio  SHANTI il Ven Lug 01, 2011 8:44 pm

Ciao Linda,
scusa ma non posso risponderti in privato perché tu hai usato il luogo pubblico di noemi e quindi è giusto che anche io o le altre che vorranno risponderti lo usino.
Prima di scriverti mi sono presa la briga di rileggere tutti i tuoi messaggi e devo dire che più volte ti definisci…. incasinata e, in effetti, l’impressione che dai a me è quella di una donna piena di sensi di colpa, rigida nel giudicare gli altri, pronta a sottolineare tutto quello che non va bene secondo il tuo personale modo di vedere il mondo.
Una delle principali ferite presenti in molti di noi è una profonda sensazione di indegnità, inadeguatezza e… proprio di un senso di colpa immenso. Possiamo sentire questa ferita in diversi aspetti della nostra vita -nella creatività, nella sessualità, nell' aspetto fisico o nella nostra sensibilità. Molto spesso questo si manifesta come un non sentirsi abbastanza, come se ci fosse qualcosa di profondamente sbagliato in noi. Questa ferita si chiama vergogna.
Il senso di colpa è una delle emozioni più distruttive in cui si possa restare intrappolati. Finiamo per essere circondati e perseguitati da nuvole di dubbi su noi stessi e dalla sensazione di essere indegni, al punto da non riuscire più a vedere la bellezza e la gioia che la vita sta cercando di offrirci. Tutti aspiriamo a essere persone migliori: più amorevoli, più consapevoli, più aderenti alla nostra verità. Ma quando ci puniamo per i nostri fallimenti, sentendoci in colpa, possiamo restare intrappolati in un ciclo di disperazione e di impotenza che ci sottrae ogni chiarezza su di noi e sulle situazioni che stiamo affrontando.
Infatti tu mi trasmetti perfettamente il tuo vivere nel segno della croce, della sofferenza, del dolore, dell’impossibilità ad essere felici su questa terra e soprattutto un senso di colpa immane. Leggendoti non si capisce che il nostro Dio è un Dio RISORTO!!!! Un Dio a cui nulla è impossibile, un Dio che ci ha dato un nuovo grande comandamento: quello dell’Amore. Ecco, in realtà leggendoti non sento amore e non sento nemmeno il tuo cuore. Sento invece molto la tua mente, la tua ragione, i tuoi condizionamenti, le tue paure e le tue ansie a viverti qualcosa che altro non è se non amore. Io sono una donna che si è sempre saputa lesbica, ma non per questo si è mai sentita meno amata da Dio o per questo ha rinunciato a vivere nella…. GIOIA. La gioia divina che è in ognuno di noi, che sento e percepisco sin dalle prime luci del mattino e sino alla sera quando mi addormento.
Non mi sento meno di un’etero e nemmeno di serie B. Così come vorrei che tu riflettessi sul fatto che un omosessuale che ha ricevuto una chiamata direttamente da Dio, può diventare un meraviglioso sacerdote o una meravigliosa suora e che tu non ti puoi ergere a giudice sostituendoti a Dio stesso, perché lì veramente peccheresti di superbia, stabilendo a priori che chi è omosessuale non dovrebbe entrare in convento.
Così come non è vero che chi rinuncia a farsi suora o rinuncia a rimanere prete non è più degno di comunicarsi (ma chi ti ha dato questa informazione errata?).
Ultima considerazione: proprio questa rigidità senza scampo, questo volersi fare interpreti del volere divino senza usare la benché minima compassione ha portato a quello che definisci tu “giustificazionalismo” e allo svuotamento delle chiese. L’Amore è una potente calamita, usiamola di più, altrimenti si dovrebbe giustificare anche il mullah Omar che vietò il gioco degli aquiloni ai bambini afgani perché glielo aveva detto DIO in persona. Evil or Very Mad
E francamente di castronerie dette e fatte in nome di Dio la storia è piena....
avatar
SHANTI

Messaggi : 878
Data d'iscrizione : 01.03.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  anita il Ven Lug 01, 2011 8:10 pm

Cara Linda, perdonami, ma ti risponderò in privato se mi porrai delle domande in privato.
Hai postato una discussione su un tema assolutamente legittimo, lo hai fatto pubblicamente e non trovo giusto escludere le altre utenti, che pure vorranno leggere o commentare... è così che funziona un forum.
Giusto per non lasciarti nel dubbio ti dico che, nel mio caso, non ero arrivata ai voti definitivi, ma mi trovavo ancora in quel periodo di tempo che viene chiamato di professione temporanea. Ovvero si fanno i tre voti per un anno, al termine del quale scadono e puoi scegliere di rinnovarli oppure no, questo per 5 anni, dopo di che si fa la professione perpetua. Quindi allo scadere dei miei voti, mentre mi trovavo ancora nel periodo dei 5 anni, ho scelto di non rinnovare, automaticamente sono stata sciolta da ogni vincolo. Questa è una scelta saggia della Chiesa, che comprende quanto possa essere delicato un percorso di discernimento vocazionale e non ti chiede di impegnarti immediatamente per sempre... in questo i religiosi sono più avvantaggiati degli sposi.
Ma anche dopo la professione perpetua, se scegli di lasciare c'è un iter di qualche anno che ti scioglie dal vincolo dei voti. Questo perché i voti non sono un sacramento, come lo è invece il sacerdozio, che non può essere "rimosso".

Detto questo, rifletto su quanto dici e mi viene alla mente quella sete di "per sempre" che io stessa ho sempre avuto, quel desiderio di potersi incamminare su una strada che sia una, che sia per sempre. Ma la vita mi ha insegnato che davvero solo Dio è per sempre, "tutto passa, Dio resta" diceva Santa Teresa d'Avila.
Tutto passa, perché tutto è umano e l'uomo cambia, cresce, comprende... e sbaglia. Alcuni hanno la fortuna di condurre una vita lineare, coerente, fedele (almeno in apparenza), altri percorrono strade tortuose sulle quali avanzano per un po' e poi retrocedono e di nuovo avanzano... in modo incoerente (almeno in apparenza).
Ora che sono cresciuta un po' mi sono rassegnata all'idea che solo Dio è per sempre ... e non nascondo che la cosa mi fa pure un po' rabbia.
avatar
anita

Messaggi : 834
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 46
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  antonella il Ven Lug 01, 2011 7:38 pm

l'entrata in monastero o in convento non è oggetto di "consiglio" (nè di riflessione su i pro e i contro) ma di vocazione; è una risposta ad una chiamata talmente pressante che non si può dire di no e non si ha pace fino a quando non si dice "sì"; questa è l'esperienza di molti "chiamati".

Riguardo alla dottrina della Chiesa, io sono d'accordissimo con essa e anch'io non sopporto la Nannini e più in generale chi col potere e col denaro si permette di scavalcare ogni limite e crede che tutto sia possibile, rivoltando il rapporto con Dio, che ci vede creature e non creatori.

Ma Dio, Linda, è prima di tutto MISERICORDIA INFINITA, e niente e nessuno potrà separarci da un Dio che a prezzo di sangue ha pagato le nostre anime. Sulla croce, nel suo cuore, nei suoi pensieri, nei suoi ultimi respiri c'eravamo io tu Anita, tutte....come puoi solo pensare che il peccato possa separarci da Lui, possa impedirci di fare la comunione, di nutrirci di chi ci ha dato la vita, sino all'ultima stilla per noi?????
Io mi nutro di Cristo, pur nel mio peccato, pur nelle mie contraddizioni, ma è solo Lui che può farmi rimanere nella Verità, solo Lui che può fare rimanere aperto il mio cuore..... e certo nn va tutto bene ma sì Dio ci ama - nonostante - come siamo!
Scusa ho scritto di getto....
avatar
antonella

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 15.12.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  linda il Ven Lug 01, 2011 7:04 pm

non lo so io non consiglierei ad una ragazza omosessuale un convento di suore, soprattutto un ordine cluastrale ad esmpio..così lo stesso per un ragazzo verso il monastero...diventa tutto più difficile, e non è per bigottismo ma realismo. L'affettività e la solituidine a cui sono chiamati i consacrati (ovviamente non solo ooro ma anche gli sposi o tutti coloro che si impegngasnoun rapporto serio)sono difficili ed estremamente delicate...non voglio nè volevo dire che per gli eterosessuali sia più semplice o ci debba essere un criterio più soft, però è indubbio che in una comunità di sole donne o di soli uomini tutto si possa amplificare e quindi vaglaire un sacco prima, per quanto possibile chiaro. VCoi avrete avuto incontri diversi ma nessuna suora a me ha parlato di questo, nei corsi il modello e l'esempio è solo il rapporto uomo-donna. Punto.
E allora è naturale chiedersi.... a me il semplicismo del "pace e bene" mi innervosisce di più. La Chiesa non solo il Vaticano ma anche altre realtà sono state e sono molto chiare su questo..anche sulla fine di un sacramento, Tu Anita dici ex suora, al dunque se eri arrivata ai voti definitivi, ora dovresti astenerti dalla comuniore (non voglio aprire acpitoli annosi su questo, non mi interessa ora)poichè hai interrotto il rappoto di fereltàcon il tuo Sposo...ora tu mi potrai scrivere cher ti senti più vicina a Dio in questi anni che non in convento, che hai fatto un tuo percosro di accetazione e maturazione, però questo è quello che è. E io mi dico ma allora tutto è sbagliato? Nel senso ttto diventa opinabile? Un matrimonio che finisce (pure con figli), un cammino religioso che finisce, un figlio che si cerca con uteri, ovuli, semi, (peni quelli forse non ancora) in affitto ...e tutto va bene perchè comunqwue Dio ci ama così come siamo. Penso alla Nannini, io non ci riesco, davvero, non riesco a pacificare la coscienza con queste situazioni e con molte altre non riguradnti la sessualità soltanto.
A me sembra tutta un'epoca di giustificazionalismo da un lato (la scuola un macello ad esmpio) e di giustizialismo sommario dall'altro...l'eccesiva crudeltà, i criteri sociali che inchiodano le persone, i cuori chiusi...
per come scrivo forse io sembro più il secondo, ma non è così...non amo le incoerenze e fatico a spiegarmele cominciando da me stessa. Comunque ho capito, da tempo, che non sono da tinte tenui e comne scritto sopra non riesco ad accettare certe scelte.
Se volete rispondermi o aggiungere qualcosa preferirei la scelta privata. Grazie. Buona serata
L.

linda

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 10.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  antonella il Mer Giu 29, 2011 11:43 pm

[quote="anita"]
Cara Linda ti rispondo qui per non invadere con altri temi, seppure paralleli, lo spazio dedicato alla Parola...
non sono suor Roberta, che se vorrà ti risponderà, ma mi sento chiamata in causa in quanto ex religiosa.
Non capisco che cosa ti sconcerti nel fatto che si può essere state religiose e lesbiche.
Come tu dici si è "chiamati" alla vita religiosa e a rispondervi con fedeltà, questo a prescindere che si sia omo o eterosessuali.
Tuttavia la chiamata, poiché non è una cosa molto tangibile e oggettiva, ma un'esperienza assolutamente personale, richiede di essere verificata nel tempo. Nel mio caso ho compreso dopo qualche anno che non era esattamente quello il posto in cui sentivo di potermi realizzare come persona e come cristiana. Ma questo non vuol dire che, pur essendo lesbica, io non sia stata fedele mentre ero impegnata con i voti. Così è assolutamente possibile restare religiose per sempre, pur essendo omosessuale e rimanere fedeli alla propria vocazione.
Essere lesbiche non ci rende incapaci di castità, poverta ed obbedienza, non credi?


stavo per rispondere anch'io quando mi sono accorta di questo post..... sono perfettamente d'accordo con Anita, è talmente giusto quello che ha scritto che non occorre aggiungere niente.
Con tristezza però osservo che la stessa fedeltà ai voti è richiesta agli etero eppure non ci si sta a chiedere come possano vivere la loro affettività e rimanere fedeli alla propria vocazion. Inoltre aggiungo che la Chiesa è piena di omosessuali che vivono in castità e in pienezza la chiamata alla vita religiosa testimoniando con la loro vita che veramente nulla è impossibile a Dio. Come disse Dio a S. Paolo che gli chiedeva di togliergli la spina che gli dava afflizione e scandalo? Ti basta la mia grazia!!!!!

Pace a te Linda
avatar
antonella

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 15.12.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

risposta per Linda

Messaggio  anita il Mer Giu 29, 2011 11:32 pm

Linda scrive:
salve sono tornata dopo parecchio tempo ed ero curiosa di sapere come fossero o se fossero evolute le cose...
mi stupisce molto la presenze di una suora...roberta , credo.
non ho letto tanti post e forse hai già raccontato la tua storia.
Per tre anni ho fatto corsi ad Assisi con le suore alcantarine, ricordo una sr C (non estendo il nome) esplosiva...anche se ad istinto avrei detto molto lesbica, e altre. Sono stati momenti bellissimni ma in nessuna di questi io ricordo apertura nei confronti del mondo omosessuale. Parlo di tre anni fa, recente dunque.
Allora io stesso ero lontana da tutto questo e con onestà devo ammettere stavo molto meglio...
Ma le tue consorelle sanno di te? Esiste questa apertura fra voi?
Scusa ma è molto semplice scrivere messaggi del tipo " pace e bene e/o Dio ti ama " e così via e quando poi la realtà è parecchio diversa.
Ma se uno si sposa con Cristo (omosessuale o no) non è chiamata alla fedeltà fisica e mentale? Chiamata dico...forse, ho letto male, ma mi pare di aver visto anche un'altra suora ora ex suora e lesbica convinta. A me sconcerta, non lo so. Perchè scrivi su un sito di omosessuali ? Solo per condivisione di fede?
Ho l'impressione che a volte la Chiesa diventi il luogo dove espiare sensi di colpa per una condizione non accetttata in fondo ecco perchè molti preti omosessuali e anche suore lesbiche.
Mi interessa la tua risposta, Seria diretta sincera senza tanti peli o cordoni francescani...ti olascerei la mia mail ma non. Mi aspetto messaggi forse un pò arrabbaite di tutte, spero di passare inosservata e comunque sia ho i miei perchè

Cara Linda ti rispondo qui per non invadere con altri temi, seppure paralleli, lo spazio dedicato alla Parola...
non sono suor Roberta, che se vorrà ti risponderà, ma mi sento chiamata in causa in quanto ex religiosa.
Non capisco che cosa ti sconcerti nel fatto che si può essere state religiose e lesbiche.
Come tu dici si è "chiamati" alla vita religiosa e a rispondervi con fedeltà, questo a prescindere che si sia omo o eterosessuali.
Tuttavia la chiamata, poiché non è una cosa molto tangibile e oggettiva, ma un'esperienza assolutamente personale, richiede di essere verificata nel tempo. Nel mio caso ho compreso dopo qualche anno che non era esattamente quello il posto in cui sentivo di potermi realizzare come persona e come cristiana. Ma questo non vuol dire che, pur essendo lesbica, io non sia stata fedele mentre ero impegnata con i voti. Così è assolutamente possibile restare religiose per sempre, pur essendo omosessuale e rimanere fedeli alla propria vocazione.
Essere lesbiche non ci rende incapaci di castità, poverta ed obbedienza, non credi?

avatar
anita

Messaggi : 834
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 46
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  linda il Mer Giu 29, 2011 6:02 pm

salve sono tornata dopo parecchio tempo ed ero curiosa di sapere come fossero o se fossero evolute le cose...
mi stupisce molto la presenze di una suora...roberta , credo.
non ho letto tanti post e forse hai già raccontato la tua storia.
Per tre anni ho fatto corsi ad Assisi con le suore alcantarine, ricordo una sr C (non estendo il nome) esplosiva...anche se ad istinto avrei detto molto lesbica, e altre. Sono stati momenti bellissimni ma in nessuna di questi io ricordo apertura nei confronti del mondo omosessuale. Parlo di tre anni fa, recente dunque.
Allora io stesso ero lontana da tutto questo e con onestà devo ammettere stavo molto meglio...
Ma le tue consorelle sanno di te? Esiste questa apertura fra voi?
Scusa ma è molto semplice scrivere messaggi del tipo " pace e bene e/o Dio ti ama " e così via e quando poi la realtà è parecchio diversa.
Ma se uno si sposa con Cristo (omosessuale o no) non è chiamata alla fedeltà fisica e mentale? Chiamata dico...forse, ho letto male, ma mi pare di aver visto anche un'altra suora ora ex suora e lesbica convinta. A me sconcerta, non lo so. Perchè scrivi su un sito di omosessuali ? Solo per condivisione di fede?
Ho l'impressione che a volte la Chiesa diventi il luogo dove espiare sensi di colpa per una condizione non accetttata in fondo ecco perchè molti preti omosessuali e anche suore lesbiche.
Mi interessa la tua risposta, Seria diretta sincera senza tanti peli o cordoni francescani...ti olascerei la mia mail ma non. Mi aspetto messaggi forse un pò arrabbaite di tutte, spero di passare inosservata e comunque sia ho i miei perchè

buona serata

linda

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 10.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

anche se dovrei star zitto, rispondendo a sister Roby e a tutte, visto che si tratta di Vangelo

Messaggio  7sandrop il Dom Giu 12, 2011 4:34 pm

Mi viene fatto notare che:
Galati 5:22 non parla dei doni, ma del frutto dello Spirito Santo, cioè l'agape che riassume gli altri frutti. Il frutto dello Spirito Santo non è naturale e l’hanno solo coloro che sono nati di nuovo, cioè quelli che hanno accettato Gesù come Signore e Salvatore.

Nel capitolo 12 della prima lettera ai Corinzi si trovano i doni dello Spirito Santo. Non sono dati tutti a tutti, ma solo ai nati di nuovo e sono distribuiti come vuole lo Spirito Santo e servono per l'utilità comune.

Per quanto riguarda il dono di sapienza che dà lo Spirito Santo, è un dono soprannaturale e non è la comune sapienza umana che tutti possono avere.
Il dono di sapienza si manifesta con parole di sapienza che danno anche rivelazione su cose che dovranno avvenire; come per esempio quando in Atti 9:10-16 Anania ha ricevuto rivelazione sul futuro di Paolo.
Il dono di sapienza serve anche per avvisare di un pericolo (Atti 27:10, 23-24) o per separare una persona per un Ministero (Atti 9:15).

Se tuttavia queste affermazioni vengono considerate di parte, e pertanto invasive, non "invaderò" oltre il campo di sister, visto che lei è sister
mentre io- mi è stato fatto notare- sono "fratello". E' sufficiente che tu sister Roby, me lo dica, o pubblicamente, o privatamente (Messaggio
privato). Poi considerato che sono un ex francescano, sarà mia cura accontentarti con tutto il cuore.

7sandrop

7sandrop

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 70
Località : Milano-chiesa valdese-gruppo varco

Visualizza il profilo http://studiandolateologia.ning.com

Torna in alto Andare in basso

re

Messaggio  SHANTI il Dom Giu 12, 2011 8:59 am

Grazie Sister. Lo Spirito Santo è....poco conosciuto e invocato. Invece è potente e potremmo pregarlo ogni giorno di venire in noi.



Per il timore dissento. Preferisco il confronto costante con la grandezza di Dio.

D'altronde Lui sa che è difficile regimentarmi Very Happy.
avatar
SHANTI

Messaggi : 878
Data d'iscrizione : 01.03.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

aprendo il dibattito e rispondendo a sister Roby

Messaggio  7sandrop il Dom Giu 12, 2011 1:03 am

io avrei bisogno , in questo momento, di sviluppare il dono che tu definisci SAPIENZA.
7sandrop
mi accorgo infatti di non averne.
mi accorgo purtroppo che ora è mezzanotte.
L'ora è tarda ed adesso non è possibile il dibattito; tuttavia le voci che hai riportato, si prestano benissimo per un esame di coscienza
di modo che possiamo orientarci domani che cosa chiedere allo Spirito per ciascuna di noi, (se credente.)

7sandrop

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 70
Località : Milano-chiesa valdese-gruppo varco

Visualizza il profilo http://studiandolateologia.ning.com

Torna in alto Andare in basso

I doni dello Spirito santo su base biblica

Messaggio  7sandrop il Dom Giu 12, 2011 12:29 am

io citerei e Galati 5,22 e poi 1° Tessalonicesi 5,16-19 ,che come sapete è la lettera più antica di Paolo. (ora vi riporto i testi)
7sandrop
dal sito www.laparola.net (trovate sia la bibbia CEI che le bibbie protestanti) per voi ho scelto soggettivamente la bibbia Nuova Riveduta:
Galati 5,22
22 Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo; 23 contro queste cose non c'è legge.
1° Tessalonicesi 5,16-19
16 Siate sempre gioiosi; 17 non cessate mai di pregare; 18 in ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi.
19 Non spegnete lo Spirito.

7sandrop

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 70
Località : Milano-chiesa valdese-gruppo varco

Visualizza il profilo http://studiandolateologia.ning.com

Torna in alto Andare in basso

EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  sister il Sab Giu 11, 2011 10:57 pm

Pace a tutte! Very Happy

Domani è Pentecoste: auguro a tutte NOI di saper aprire il cuore ogni giorno allo Spirito del Signore per vivere in pienezza la nostra vita.....!

Di quale dono dello Spirito pensate di aver bisogno in questo momento per la vostra vita e perchè? Può essere uno scambio di pareri interessante, che ne dite?

SAPIENZA: è il gusto del sapere: è un sapere superiore, che è dono di Dio, è il gusto delle cose di Dio. E' la capacità di dare un sapore nuovo alla vita.
INTELLETTO: è il saper leggere dentro, il saper intravvedere in ogni attimo della vita una grazia, il saper leggere la storia alla luce della fede
CONSIGLIO: è la capacità di orientarsi nella vita in maniera saggia e conforme alle proprie potenzialità. Il dono del consiglio conduce a sciegliere bene, ci aiuta a discernere il vero dal falso, l'assoluto dal relativo, l'ideale dal banale
FORTEZZA: lo Spirito dona forza ai deboli, coraggio ai pavaldi, slancio agli sfiduciati. Dona la forza di potere ognuno la propria croce quotidiana seguendo Cristo.
SCIENZA: lo Spirito sollecita ad uscire dall'ignoranza religiosa in cui spesso ci si adagia; stimola a dialogare in modo costruttivo con gli altri...ci dona quella conoscenza esperienziale fatta di intimità con il Signore
PIETA': è il dono dello Spirito che insegna a mettere Dio al primo posto, che orienta il cuore e lavita ad adorare Dio.... a corrispondere con gioia al suo amore
TIMORE DEL SIGNORE:non è paura di Dio, ma il timore del Signore è un timore filiale, affettuoso di chi teme sopratutto di dispiacere al cuore del Padre.

Una spolverata fa sempre bene..... Very Happy Wink

un abbraccio sister Roby
avatar
sister

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 02.05.11
Età : 49
Località : catania

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: EFFONDERO' IL MIO SPIRITO.....

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum