riflessioni sul FUTURO

Andare in basso

riflessioni sul futuro

Messaggio  Rosa_delleAlpi il Dom Dic 25, 2011 11:13 pm

molto bello,grazie per aver condiviso! sunny
certo sarebbe bello sapere quanto durerà l'attuale periodo di "arresto e involuzione"...ma proprio in mezzo ci dovevo capitare? Neutral
avatar
Rosa_delleAlpi

Messaggi : 104
Data d'iscrizione : 16.09.11
Età : 31
Località : Trentino Alto Adige

Visualizza il profilo dell'utente https://www.youtube.com/SunOnOrangeTrees

Torna in alto Andare in basso

riflessioni sul FUTURO

Messaggio  aria il Gio Nov 17, 2011 3:45 pm

Ciao ragasssse, vi lascio uno scritto preparato da un mio amico per un incontro coi giovani... interessante!
Rolling Eyes
Abbraccio multiplo, Aria


IL FUTURO
Il futuro sarà migliore o peggiore del presente?
Vediamo le risposte della filosofia, della scienza e della Bibbia,
FILOSOFIA
Fino al medioevo l'impostazione filosofica coincideva con quella religiosa tradizionale, cioè, semplificando, “all'inizio tutto era in armonia poi il peccato ha introdotto il male e la morte, ma Gesù, morendo in croce, ha salvato l'umanità”.
Gli albori della “filosofia della storia” si trovano nella religione e negli autori antichi , solo nel rinascimento comunque iniziano veri e propri studi storici, con gli umanisti.
Vico (1700) sostiene che l’uomo, nel suo processo evolutivo, prima “sente senza avvertire”, poi “avverte con animo commosso”, ed infine “riflette con mente pura”.
Per Rousseau il senso della storia è discendente, non è un progresso ma un regresso (più si va avanti più ci si allontana dalla verità). Il suo pensiero contiene i concetti di predestinazione e corruzione, tipici della teologia protestante.
L’illuminismo di per sé non genera FdS in quanto basato sulla ragione che è atemporale.
Alcuni autori (Voltaire, Montesquieu) tentano di osservare la società come si osservano i fenomeni naturali.
Il romanticismo rifiuta l'idea illuministica della ragione, in quanto questa non si è rivelata in grado di spiegare la totalità delle cose che sono. Per questo nell'era romantica c'è un grande progresso nell'esplorazione dell'irrazionale: la follia, il sogno, le visioni assumono un ruolo di primaria importanza.
Per Hegel tutto ciò che c’è nella realtà è logico e razionale. La storia ha una sua logica interna. O le cose hanno un senso o tutto è perduto.
Per Comte (1800), positivista, e per gli evoluzionisti la storia è in trasformazione positiva, sta migliorando.
Per Shopenhauer gli eventi sono privi di senso. La storia è governata dal non-senso, dalla morte e dalla violenza.
Per Kierkegaard la storia sta evolvendo positivamente attraverso l'approdo allo stadio religioso.
Nietzche rifiuta il tempo lineare, c’è il modello ciclico. Il tempo è una ruota circolare. Da questo non-senso non si esce. Non c’è più un UNI-VERSO (senso unico) ma un MULTI-VERSO.
Per Freud (1900) l'uomo è governato da energie vitali (eros, thanatos ecc.), non dal senso.
Per Focault l’uomo è una invenzione recente, il mondo vivrà a lungo senza l’uomo, che è una presenza fugace che può scomparire velocemente.
Per Gadamer non esiste lettura oggettiva della coscienza storica, non è possibile una comprensione libera da pregiudizi. Dobbiamo abbandonare le pretese di verità.

SCIENZA
Per la scienza l'uomo è in evoluzione (ne portiamo i segni sul nostro corpo), quindi in cambiamento migliorativo.
La scienza però ci avverte anche che se continuiamo a sfruttare indiscriminatamente le risorse della terra e a distruggere l'ambiente, corriamo seri rischi.

BIBBIA
Le polemiche che mettono di fronte il creazionismo (basato sui racconti biblici) e l'evoluzionismo (basato sui dati scientifici) non hanno senso, perchè la Bibbia NON È UN TESTO SCIENTIFICO O STORICO MA TEOLOGICO, non ci vuole spiegare come sono andate le cose ma ci vuole raccontare chi è Dio e chi è l'uomo.
Si può dire che la Bibbia non ci insegna come è stato fatto il cielo ma come si va in cielo.
I 6 giorni in cui è stato creato il mondo sono da interpretare come ere, periodi.
Molti racconti biblici non sono storici ma sapienziali (cioè interessati a presentare il significato di ciò che accade ogni giorno, non la cronaca di ciò che è accaduto concretamente una volta).
La Bibbia contiene molti generi letterari, il mito, la leggenda, il racconto, la storia e ogni brano va collocato e interpretato sulla base di queste classificazioni.
Se prendiamo letteralmente il libro del Genesi sembra che all'inizio tutto fosse perfetto (paradiso terrestre), poi, con il peccato dell'uomo sia iniziata la corruzione, quindi che la storia sia andata peggiorando. Ma quel racconto non ci vuole parlare del senso della storia.
Gli ebrei, profondi conoscitori della Bibbia, non conoscono il concetto di “peccato originale” che è stato introdotto da Sant'Agostino e che ha generato un certo pessimismo.
Dobbiamo invece lodare il Signore per la creazione, per il dono delle mente umana, capace di creare cose incredibili e di collaborare così al progetto creativo di Dio.
Con il messaggio di Gesù, poi, questa prospettiva diventa più chiara: la via di ingresso al cristianesimo non è il male, ma il bene; non è la maledizione, ma la benedizione; non è il dolore, ma la gioia.
Anche la letteratura apocalittica (libro dell'Apocalisse, alcuni brani dei Vangeli), che apparentemente sembra annunciare catastrofi e cataclismi, è simbolica ed è stata scritta in un'epoca difficile (al tempo della persecuzioni) per incoraggiare i cristiani perseguitati a resistere e a sperare nella liberazione e nel futuro.

Il futuro quindi è positivo, è migliore del presente, anche se questo cammino di evoluzione positiva può subire delle battute d'arresto e di involuzione (il periodo storico che stiamo vivendo è una di quelle battute d'arresto..).
Ma il cristiano sa che è chiamato alla vita eterna, alla libertà, ad una forma di vita in pienezza totale, quindi guarda al futuro con ottimismo, perchè sa che “il meglio deve ancora venire”. (ascolto del brano di Ligabue)
avatar
aria

Messaggi : 496
Data d'iscrizione : 03.10.10
Età : 39
Località : reggio emilia

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum