Un evento accaduto a Torino

Andare in basso

Un evento accaduto a Torino Empty Re: Un evento accaduto a Torino

Messaggio  Admin il Lun Mar 01, 2010 5:51 pm

grazie freedom per la tua riflessione e sopratutto per averci autorizzato a pubblicarla anche su noemiblog... eccoti il link
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

un salutone

i webmaster di gionata e noemi
Admin
Admin
Admin

Messaggi : 80
Data d'iscrizione : 27.12.09

http://www.gionata.org/

Torna in alto Andare in basso

Un evento accaduto a Torino Empty Re: Un evento accaduto a Torino

Messaggio  anita il Dom Feb 28, 2010 3:52 pm

Cara freedom,
la tua analisi di questo "evento" è molto attenta e solleva punti di reale discutibilità. Mi trova molto d'accordo.
Come se tra il niente e i fatti potrebbe bastare il "far finta". Non discuto il rito simbolico che le due ragazze hanno scelto di celebrare, ma io avrei fatto a meno del sindaco o di qualunque rappresentante istituzionale e l'avrei condiviso con le persone care.
Adesso il risvolto della medaglia potrebbe essere: "se vi fa contenti... vi concediamo i simboli e vi basti".
anita
anita

Messaggi : 834
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 48
Località : bergamo

Torna in alto Andare in basso

Un evento accaduto a Torino Empty Un evento accaduto a Torino

Messaggio  freedom il Dom Feb 28, 2010 10:35 am

Fonte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Alla fine Sergio Chiamparino ha fatto il grande passo . O meglio, il "sì" l'hanno pronuciato - simbolicamente - Debora e Antonella, che da oggi, dopo nove anni di convivenza, potranno sentirsi unite da un legame speciale. Che proprio il sindaco di Torino, però, ha voluto rendere tale presenziando alla loro festa in un ristorante torinese. Chiamparino l'aveva promesso , e per rilanciare la sua proprosta era nata su Gay.it la campagna Millechiamparino per andare a caccia dei sindaci che in tutti Italia fossero disposti a celebrare un matrimonio simbolico. Lui, oggi, tra mille prudenze e altrettanti singolari "distinguo", ha mantenuto quell'impegno: «Non posso sposarvi perchè la legge italiana non lo consente - ha detto commosso alle due spose, nel discorso alla Rotonda del Valentino - ma ho voluto presenziare questa bella cerimonia augurandomi che la mia presenza possa servire a far dire a tutti che siete cittadini di serie A, come tutti noi». «Sono qui per mettere un sigillo simbolico su questa unione - ha aggiunto - Questo è un momento che manda un messaggio forte di felicità e di sofferenza. Di felicità perchè è evidente che vi amate tanto, di sofferenza perchè non vi è possibile riconoscere pienamente questo vostro amore».

Torno sulle "prudenze" e sui "distinguo": in particolare mi perplime la questione della fascia tricolore, che il sindaco Chiamparino ha scelto di non indossare - "ovviamente", dice addirittura l'Ansa - alla festa di Debora e Antonella. Mi dà fastidio perchè se Debora e Antonella - anzichè sposarsi - avessero inaugurato una salone di parrucchieri, magari al posto del sindaco arrivava un assessore ma - state certi - munito di coccarda. La prudenza di non "esporre" il tricolore a quella cerimonia l'ho trovata in aperta contraddizione con quel richiamo ai cittadini di serie A e fa il paio con l'altro richiamo, espresso addirittura sotto forma di ringraziamento:« Vi ringrazio - ha detto Chiamparino - per aver capito subito che questa cerimonia non poteva svolgersi in un luogo istituzionale, perchè nelle istituzioni devono avvenire atti legali». La domanda è: alla Rotonda del Valentino si è svolto qualcosa di illegale? Non credo, altrimenti sarebbe necessario sanzionare. C'è stata una cerimonia simbolica, semmai, nemmeno un "atto": immagini di essere stato a teatro, caro sindaco. E non mi dica che quando in scena vede Otello uccidere Desdemona si mette a chiamare i carabinieri.Quella rappresentazione avrebbe potuto farla ovunque, l'importante era non registrare in alcun modo l'atto. Finzione, "puff". Nulla di illegale, niente di pericoloso. Ci hanno abituato a guardare sempre il bicchiere mezzo pieno e molti oggi - giustamente - hanno esultato. Ma la postilla, secondo me, non può passare sotto silenzio.
Fuori dal ristorante c'era il "solito" presidio di Forza Nuova: una decina di militanti in tutto con uno striscione con la scritta “Più figli, meno omosessuali”.E se il figlio è omosessuale, che si fa? ;-)
freedom
freedom

Messaggi : 227
Data d'iscrizione : 03.01.10
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Un evento accaduto a Torino Empty Re: Un evento accaduto a Torino

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum