Serving in Silence

Andare in basso

Serving in Silence Empty Re: Serving in Silence

Messaggio  Ospite il Gio Set 23, 2010 5:05 pm

So che no c'entra nulla con questo bellissimo film, ma sai cosa ho scoperto Eirene?
In Siria sta andando in onda una soap opera sull'amore lesbico intitolata "Ma Malakat Aymanukum", iniziata durante il periodo del ramadan.
La storia prende spunto da un verso del Corano tradotto in inglese “What your right hand possesses“, e racconta la vita delle donne in una società, come quella siriana, all’insegna del maschilismo e della mortificazione del genere femminile.
In pratica, racconta della relazione tra Leila, che vive con difficoltà sotto un velo che nasconde la sua tendenza omosessale, e Gharam,
che però viene spinta dal suo stesso marito ad avere relazioni con uomin potenti.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Serving in Silence Empty Re: Serving in Silence

Messaggio  vivi il Gio Set 23, 2010 2:22 pm

ovviamente è in inglese!
vivi
vivi

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 54
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

Serving in Silence Empty Serving in Silence

Messaggio  Eirene il Gio Set 23, 2010 12:31 pm

Avevo letto il titolo di questo film nella risposta di Cinzia (che ringrazio per la segnalazione) ad un post. Mi ha incuriosita e ieri l'ho visto.

copio e incollo la sinossi del film:
"Il film racconta la storia realmente accaduta di Grethe Cammermeyer (Glenn Close), norvegese, madre di tre figli e integerrimo Colonnello della Guardia Nazionale degli Stati Uniti d'America. Intorno al 1993 Grethe incontra Diana (Judy Davis), una pittrice, e in modo del tutto naturale e inatteso, se ne innamora. Nel frattempo i suoi superiori le propongono un avanzamento di carriera ma di fronte alla commissione che la esamina per valutarne l’idoneità, ammette di avere una relazione affettiva stabile e soddisfacente con una donna. Scoppia il caso: le viene negata la promozione e “chiesto” di dimettersi in modo che possa lasciare “onorevolmente” la carriera militare. Inizia così la sua lunga battaglia legale contro le normative omofobiche e sostanzialmente discriminatorie che sono l'ossatura legislativa dell'esercito degli Stati Uniti"


Mettendo da parte il mio amore per il cinema degli anni novanta che mi ricorda l'adolescenza e i pomeriggi trascorsi al cinema , mi è piaciuto tanto. E' delicato, profondo ma ha anche un bel ritmo narrativo e allo stesso tempo mi è parso abbastanza coerente con la realtà.
Un po' intriso di ''americanismo'' (ma è un film americano).
In Italia il film sarebbe andato diversamente. o no?

Grazie per la segnalazione Cinzia!
Eirene
Eirene

Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 20.02.10
Località : da definire

Torna in alto Andare in basso

Serving in Silence Empty Re: Serving in Silence

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum