la pace di Cristo, l'inquietudine dell'uomo

Andare in basso

la pace di Cristo, l'inquietudine dell'uomo

Messaggio  Eirene il Mar Mag 04, 2010 8:51 am

mentre tutta la famiglia ancora sonnecchia, mentre cerco di raccogliere le idee su una serie di cose do un'occhiata al Vangelo della liturgia di oggi:

«Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi.
Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. Avete udito che vi ho detto: “Vado e tornerò da voi”. Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre, perché il Padre è più grande di me. Ve l’ho detto ora, prima che avvenga, perché, quando avverrà, voi crediate.
Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il prìncipe del mondo; contro di me non può nulla, ma bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre, e come il Padre mi ha comandato, così io agisco». (Gv 14,27-31)

...Giovanni scrive poesia ma allo stesso tempo è così essenziale. Non è facile essere persone di pace ultimamente, nella sfera privata come in quella pubblica. Da due giorni non assisto ad altro che a storie di violenza quotidiana, gente rassegnata che cammina a testa bassa, valori (non ideologie) calpestati. Un quadro piuttosto scoraggiante, dove vedere la luce della presenza di Dio è così difficile... anzi non la vedo proprio.

"Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore".
buona giornata.
avatar
Eirene

Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 20.02.10
Località : da definire

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum