Curiosità dal Sol Levante

Andare in basso

Curiosità dal Sol Levante Empty Re: Curiosità dal Sol Levante

Messaggio  Eliana il Lun Feb 22, 2010 7:50 pm

Vorrei suggerire a chi è curioso un anime ritenuto uno dei più importanti del genere: Kannazuki no Miko.
Mi piacerebbe sentire che ne pensate!

Qui il link alle puntate (sottotitolate in italiano)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Eliana

Messaggi : 74
Data d'iscrizione : 27.12.09
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Curiosità dal Sol Levante Empty Curiosità dal Sol Levante

Messaggio  Sarya il Lun Feb 22, 2010 7:34 pm

Il Giappone è uno di quei pochi paesi in cui l’omosessualità è vissuta in modo del tutto naturale.
I pregiudizi sono del tutto inesistenti, c’è da dire inoltre che i nipponici apprezzano l’ambiguità sessuale, ma naturalmente non è riconosciuta da tutti i giapponesi.
Loro stimano l’ambiguità sessuale, che deriva da una lunga tradizione popolare, letteraria e artistica.
Le relazioni sociali giapponesi sono molto diverse da quelle occidentali. L’attrazione per persone dello stesso sesso, soprattutto nell’età adolescenziale è ritenuta naturale in Giappone, più che in Occidente. L’infatuazione, lo scambio di doni, il confondere l’ammirazione per una persona più grande che assume il ruolo di idolo per qualcosa di diverso, e per concludere addirittura baci (soprattutto fra le ragazze) e carezze sono considerate norma nella vita scolastica dei giapponesi. Recenti studi sociologici hanno concluso che questo, comunque, non conduce a diffuse sperimentazioni sessuali giovanili (specialmente in paragone con gli USA e il Regno Unito).
Va comunque detto, tuttavia, che per i giapponesi tali atteggiamenti rientrano nella serie di esperienze giovanili – sessuali e sentimentali – che hanno “solitamente” termine con il raggiungimento dell’età adulta, che rappresenta l’atto pubblico di presa di coscienza della propria identità sessuale.
Yuri è un termine giapponese che indica comunemente relazioni omosessuali tra donne o ragazze in anime, (cartoni animati) manga (fumetti) e altri media giapponesi.
Il genere yuri enfatizza sia la parte sessuale che quella romantica-emotiva delle relazioni tra donne, ma nella cultura occidentale, quest’ultimo aspetto viene scisso e chiamato *shōjo-ai. Il termine yuri letteralmente ha il significato di giglio.
Va sottolineato come con il trascorrere del tempo nel mondo mediatico esso abbia assunto anche valore di aggettivo, quale sinonimo di omosessuale, in chiave ovviamente femminile.
L’uso del termine yuri in occidente è cresciuto negli ultimi anni, sebbene tuttora sussista la classica distinzione fra yuri, che denota quel genere di anime e manga in cui è chiaramente presente la componente sessuale del rapporto, e shōjo-ai, inteso invece come un genere più leggero e romantico, dove le relazioni sono rappresentate in maniera platonica e la componente sessuale è quasi del tutto assente.
*In internet, il termine shoujo-ai è spesso favorito al più corretto yuri, per motivi esclusivamente pratici: lo spettro di risultati forniti dai vari motori di ricerca risulta infatti notevolmente più ristretto e preciso nel caso si utilizzi il primo termine, piuttosto che il secondo.
Attualmente, in Italia c’è molta disinformazione al riguardo dello yuri.
Quasi del tutto sconosciuto e le poche serie che presentano coppie omosessuali femminili giunte nel nostro paese sono andate incontro ad un’ampia censura.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Sarya
Sarya

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 01.01.10
Località : Costiera Sorrentina

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum