Sono lesbica. Che faccio, lo dico o non lo dico? Il consiglio di una psicoterapeuta...

Andare in basso

Re: Sono lesbica. Che faccio, lo dico o non lo dico? Il consiglio di una psicoterapeuta...

Messaggio  ROBY80 il Lun Ago 30, 2010 2:26 am

sicuramente nascondersi non serve a niente ma secondo me per fare coming out bisogna andare per gradi con se stesse...bisogna anche saper reagire a posizioni contrastanti, poi sicuramente c'è un sacco di gente che ci accoglie, e anche in questo accogliere ci sono varie sfumature però la cosa importante è essere serene prima dentro su ciò che si è, se sei serena dentro te ne freghi di quello che gli altri possono pensare o dire...e comunque ci sarà sempre qualcuno che ti capisce e qualcuno che ti contrasta lsb,bsx,etero,trans cattolico buddista mussulmano...in qualsiasi ambito(non solo quello affettivo sessuale) della nostra vita troveremo alleati o chi non la pensa come noi o chi cerca di contrastarci, la cosa importante ( e in primis lo dico a me) è costruirsi solidamente come persone e non cedere ad integralismi di nessun genere, poi nulla ti è regalato nella vita tutto ha un prezzo però il prezzo della menzogna è più alto di quello della verità,pagando il prezzo della verità si fa molta più fatica ma si diventa persone vere ed autentiche, pagare il prezzo della menzogna è altissimo perchè non fai fatica ma tradisci in primis te stesso, e quando hai tradito te stesso non ti rimane più niente...e parlando in termini cristiani è quello che vuole il nemico...perchè così diventi una marionetta...le persone vere ed autentiche non sono manipolabili da nessuno, però bisogna lottare per essere veri ed autentici , lottare soprattutto per guardare ciò che di noi ci fa più schifo e permettere a Dio di sanarlo...anche io specialmente in questo periodo mi chiedo quante volte mi sono venduta ( anche per ideali buonissimi, santissimi,ma non ero io e vivevo in prigione e la mia prigione me l'ero costruita io) tornando al coming out, bisogna distinguere quando non lo fai per prudenza (che è giustissima) a quando non lo fai per comodo, ma è proprio lì che te la stai mettendo in quel posto da solo....meglio non perdere la propria anima che vendere il "didietro"...
consiglio di lettura "le lettere di berlicche" di c.s. Lewis
avatar
ROBY80

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 23.05.10
Età : 38
Località : milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Sono lesbica. Che faccio, lo dico o non lo dico? Il consiglio di una psicoterapeuta...

Messaggio  rebyserena il Dom Ago 29, 2010 10:42 pm

magari dopo quasi 12 anni sta Kali Munro poterbbe aver cambiato idea....... lo spero ardentemente.
se continuiamo a nasconderci, come lei neanche troppo velatamente consiglia, torniamo all'epoca della caccia alle streghe.
non ho letto da nessuna parte che le due ragazze di avellino dopo l'intervista su MTV o roba del genere siano state lapidate o imprigionate.
sarò monotona e mi ripeto, ma la gente comune, la gente che incontriamo tutti i giorni, ci accoglie molto meglio di quanto noi possiamo immaginare.
avatar
rebyserena

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 16.01.10
Età : 38
Località : milano bergamo brescia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Sono lesbica. Che faccio, lo dico o non lo dico? Il consiglio di una psicoterapeuta...

Messaggio  Admin il Dom Ago 29, 2010 10:09 pm


Sono lesbica. Che faccio, lo dico o non lo dico?
Riflessioni di Kali Munro, psicoterapeuta, pubblicato su Siren del 1999, liberamente tradotte da Annibale Cois

Dichiarare apertamente la propria omosessualità è spesso considerato qualcosa che non solo è salutare, ma anche un dovere politico.
Ma è realistico affermare che dobbiamo dichiararci sempre e dappertutto?
La nostra capacità di essere visibili come omosessuali dipende da come ci sentiamo, da come prevediamo saranno gli esiti del nostro coming out, e da quanto importante è questo momento.

Voglio dire, per essere chiari, dobbiamo veramente correggere ogni commesso che da per scontato che la nostra fidanzata è nostra sorella, madre, o “solo” un amica? Io non lo so.
Ma è stato importante per me chiedere i benefici matrimoniali per le compagne del mio stesso sesso in ogni posto dove ho lavorato.

Non tutti i posti di lavoro e non tutte le famiglie sono uguali, tuttavia, e alcune situazioni presentano rischi maggiori di altre.
Chiunque affermi che bisogna venire allo scoperto sempre e dappertutto o non capisce i rischi che ciò comporta, oppure non è mai stato molestato, rinnegato, segregato per lungo tempo, non ha mai preso il proprio lavoro, o ha avuto la propria vita in pericolo.

Leggilo tutto su [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 80
Data d'iscrizione : 27.12.09

Visualizza il profilo http://www.gionata.org/

Torna in alto Andare in basso

Re: Sono lesbica. Che faccio, lo dico o non lo dico? Il consiglio di una psicoterapeuta...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum