Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay

Andare in basso

Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay Empty Re: Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay

Messaggio  cinzia il Mer Giu 09, 2010 11:36 am

sono d'accordo, hai completato il mio pensiero esposto come al solito in modo pedante.. Laughing
cinzia
cinzia

Messaggi : 1255
Data d'iscrizione : 10.01.10
Età : 49
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay Empty Re: Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay

Messaggio  Mery il Mer Giu 09, 2010 10:31 am

Ciao!
Sono sostanzialmente d'accordo con Cinzia, anche se ritengo che una vera scelta di celibato debba sempre partire dal presupposto che le sue alternative siano comunque buone in sé. Se credo che con una donna, in un rapporto completo di coppia, la mia vita sarebbe bella, dignitosa e, possibilmente santa, ma arrivo a credere che per me stessa, e solo per me stessa (non anche per tutte le altre lesbiche!!!!!), la vita di celibato sia ancora meglio, allora la mia è una libera scelta. Altrimenti è una fuga, una scelta di paura...
Mery

Mery

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 11.01.10
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay Empty Re: Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay

Messaggio  cinzia il Mar Giu 08, 2010 1:08 pm

in linea generale io trovo dignitosa e degna di rispetto la scelta per il celibato, anche laico, se fatta liberamente e in piena coscienza. e` la scelta della eunuchia per il regno di cui parla Gesu`, dicendo lui anche che non tutti possono capire. in questa linea credo che il celibato sacerdotale cattolico sia una ricchezza, cioe` una caratteristica, che dobbiamo custodire come proprio della tradizione romana, che non hanno altre confessioni cristiane. non vedo perche` piattamente abolirlo se non per omologarsi.

che il celibato venga pero` imposto dal magistero ai fedeli laici omosessuali e` inadeguato. ma teniamo conto che cio` apre una voragine all'interno della dottrina morale e sessuale cosi` come si e` costituita lungo i secoli, non si tratta di una mera discussione accademica. una revisione a un livello cosi` ampio richiedera` ben piu` di qualche anno. perche` va a toccare le radici della tradizione, che sin dal principio ha assunto le categorie del pensiero greco per definire cos'e` corpo e cos'e` anima, mescolandole ad aspetti della tradizione giudaica in modo difficilmente scindibile. il celibato sin dai primissimi secoli e` divenuto la via prioritaria alla santita` e ha dato origine, tra le altre cose, alla tradizione monastica. solo successivamente e solo in piccola parte viene rivalutato il corporeo. ambrogio di milano, solo per citare il patrono della tradizione milanese, esalta la verginita` e crea la categoria teologica delle vergini e delle vedove non risposate.

non possiamo semplicemente dire basta, il discorso e` infinitamente piu` complicato e tutte noi siamo dentro in pieno in un modo di pensare il nostro corpo e la nostra femminilita` che non si supera e risolve semplicemente dicendo e` lecito fare l'amore con la mia ragazza.

attendo commenti e frecce avvelenate


ps: offro anche suggerimenti di lettura per l'approfondimento.... Very Happy
cinzia
cinzia

Messaggi : 1255
Data d'iscrizione : 10.01.10
Età : 49
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay Empty Re: Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay

Messaggio  piccolaluce il Dom Giu 06, 2010 3:00 pm

NON MI STUPISCE...ANCHE IO ERO COSì FINO A NON MOLTO TEMPO FA...POI SONO SCOPPIATA...ERO FRUSTRATA E MAI SODDISFATTA...
piccolaluce
piccolaluce

Messaggi : 697
Data d'iscrizione : 03.04.10
Età : 38
Località : sicilia

Torna in alto Andare in basso

Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay Empty Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay

Messaggio  joy il Dom Giu 06, 2010 12:21 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Eve Tushnet è una scrittrice lesbica cattolica che si oppone ai matrimoni per coppie dello stesso sesso e crede che la sua religione voglia che lei rimanga celibe per tutta la vita. Dichiara di essere soddisfatta con la sua vita. Tushnet si è convertita al cattolicesimo quando frequentava Yale. La conversione religiosa e l’aver abbracciato uno stile di vita conservatore ha fortemente colpito i suoi genitori liberali, Mark Tushnet, docente di legge ad Award ed Elizabeth Aexander avvocato dell’ACLU, l’organizzazione di difesa delle unioni civili in America.

Per i suoi lettori che la seguono sul suo blog sembra quasi un paradosso: una scrittrice Cattolica, lesbica orgogliosa e felicemente celibe. Non si vede come una persona disturbata, non si sforza ad essere eterosessuale ma insiste nel dire che la sua religione le impedisce solo di avere una vita sessuale.

E della comunità lgbt cosa ne pensa? Ritiene che il sesso tra coppie dello stesso sesso non debba essere considerato un crimine ma allo stesso tempo, dichiara che gli uomini gay e le lesbiche debbano astenersi dalla pratica sessuale. Dovrebbero insistere e rafforzare le relazioni interpersonali e cercare di raggiungere altri obiettivi.

Tushnet, che vive a Washington, crede inoltre che solo le coppie eterosessuali possano sposarsi. “Il matrimonio tra coppie dello stesso sesso potrebbe rovinare e distruggere un’istituzione tanto importante fondata da Dio; in ogni caso il matrimonio tra coppie eterosessuali rimarrebbe quello più importante e fondamentale, perché le coppie eterosessuali sono chiamate a rispondere ad un progetto divino, mentre le coppie omosessuali non hanno alcun obiettivo da perseguire. Il matrimonio non può essere un’istituzione opzionale per le persone, porterebbe a declassare i potenziali delle coppie eterosessuali.”

Quando era matricola a Yale, iniziò a frequentare Party of the Right, un gruppo di conservatori che facevano parte dell’istituto. Cosi ha trovato questo nuovo gruppo interessante, dove la sua omosessualità non era giudicata.

Ha dichiarato di essere stata guidata verso il cattolicesimo da questo gruppo. Le sue nuove guide hanno corretto i suoi pregiudizi nel pensare che fosse vista come una persona sbagliata. Ha cosi capito di non essere sbagliata, anzi l’insegnamento che le è stato rivelato era esattamente l’opposto, ossia che le persone hanno la possibilità di tornare indietro e cercare di essere salvate.

Ha poi iniziato a leggere testi su Perché Dio abbia deciso di diventare uomo. Ha iniziato a frequentare la chiesa e durante il secondo anno, a Yale, è stata battezzata. Ora collabora con la National Catholic Register cercando di divulgare insegnamenti anti-gay ai suoi lettori.
joy
joy

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 29.12.09
Età : 107
Località : FIRENZE

Torna in alto Andare in basso

Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay Empty Re: Scrittrice lesbica Cattolica contraria ai matrimoni gay

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum