Negli stati Uniti è stata nominata la prima vescova lesbica episcopale

Andare in basso

Negli stati Uniti è stata nominata la prima vescova lesbica episcopale Empty Negli stati Uniti è stata nominata la prima vescova lesbica episcopale

Messaggio  Admin il Ven Gen 01, 2010 4:05 am

una buona notizia tratta dal sito francese [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] e tradotta da nancy92

Negli Stati Uniti, nella Chiesa episcopale già scossa dalla nomina del vescovo gay Gene Robinson nel 2003, l’elezione del reverendo Mary Glasspool segna una nuova data importante. Ha dichiarato: “La diocesi di Los Angeles mostra la strada”.

Monsignor Mary Glasspool che ha 55 anni è infatti lesbica e intrattiene apertamente una relazione con un’altra donna dal 1988.
Sabato 5 dicembre 2009, dopo aver ottenuto 153 voti tra il clero e 203 tra i laici, è stata eletta vescova della Chiesa episcopale dalla diocesi di Los Angeles.
Questa elezione deve ancora essere convalidata dalla gerarchia della Chiesa e soprattutto dal gruppo di vescovi delle 108 diocesi del paese.
È la prima volta che una lesbica viene eletta alla carica di vescovo, ma un gay era già stato eletto vescovo nel 2003 nel New Hampshire. Si trattava di Monsignor Gene Robinson, che era stato invitato ad aprire la cerimonia di investitura del presidente Barack Obama.
Ma l’elezione di Mary Glasspool non si è tenuta senza divergenze.

Monsignor Rowan Williams, l’arcivescovo di Canterbury e capo della Chiesa anglicana, si è opposto domenica 6 dicembre ritenendo che l’elezione di Mary Glasspool genererebbe delle “questioni molto serie non solo per la Chiesa episcopale e il suo posto in seno alla comunione anglicana, ma anche per la comunione nel suo insieme”.
Ha precisato sul suo sito internet che la decisione di confermare o rifiutare questa elezione avrebbe “delle implicazioni molto importanti”.

Anche l’elezione di Monsignor Gene Robinson aveva trascinato la Chiesa episcopale e tutta la Chiesa anglicana nella bufera, provocando uno scisma da parte di alcune parrocchie e diocesi conservatrici, soprattutto africane.
Questa rottura aveva portato la Chiesa episcopale a decidere di porre fine all’ordinazione di ecclesiastici omosessuali, un divieto che in seguito è stato eliminato.
L’elezione di Mary Glasspool, originaria di Staten Island, un quartiere di New York, e il cui padre pure lui era pastore episcopale, ha dichiarato: “Mi sono appassionato all’avvenire della Chiesa episcopale nel suo insieme e credo che la diocesi di Los Angeles mostri la strada”.

Un altro omosessuale, il reverendo John L. Kirkley, di San Francisco in California, anche lui in lista per diventare vescovo della diocesi di Los Angeles, ha ritirato la sua candidatura venerdi sera 4 dicembre.
Per altro una donna, Monsignor Diane Jardine Bruce, 53 anni, ha assunto venerdi 4 dicembre l’altra carica di vescovo della diocesi di Los Angeles che doveva essere rinnovata quest’anno.
Secondo il «Los Angeles Times», Mary Glasspool e Diane Jardine Bruce sono le prime due donne elette vescove in 114 anni dall’esistenza di tale diocesi.

La speranza di accettazione e di rispetto della differenza gay in seno alla Chiesa episcopale, così come il recente caso in seno alla Chiesa luterana di Svezia, non può nascondere l’immensa e inaccettabile giustificazione della condanna e del rifiuto praticato dalle altre Chiese cristiane con a capo la Chiesa cattolica romana, così come d’altronde da altre istituzioini religiose, siano esse ebraiche o musulmane.

Le istituzioni religiose restano ovunque nel mondo istigatrici e complici delle persecuzioni anti-gay.
Signore, grazie per il riconoscimento della diversità.
Admin
Admin
Admin

Messaggi : 80
Data d'iscrizione : 27.12.09

http://www.gionata.org/

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum